Le parole del tecnico del Delfino dopo la gara col Benevento

Il Pescara è in crisi. Il Delfino perde per 4-0 fuori casa contro il Benevento, senza praticamente scendere in campo. Per i biancoazzurri è la quarta sconfitta nelle ultime cinque gare (la tredicesima stagionale). Ecco le parole post gara del tecnico Nicola Legrottaglie (fonte: forzapescara.com):

“Siamo partiti bene, ed era paradossale finire il primo tempo 3-0. C’era grande motivazione, abbiamo sfiorato più di una volta le occasioni per passare in vantaggio. Ogni volta che prendiamo gol ci squagliamo. Prendiamo gol e non siamo bravi a reagire. È un momento nero, ma bisogna essere bravi a tirarci fuori. Non so perché non c’è cattiveria. Gli avversari ci entrano molto facilmente e bisognerà cambiare atteggiamento. Ho messo in campo la formazione migliore e i primi 15 minuti mi avevano dato ragione i ragazzi. Bruno mi serviva in quella posizione poi ho fatto girare un po’ i giocatori. Rifarei tutte le scelte, e sul 4-0 ho preferito dare spazio ai giovani e non far entrare Bojinov. La scelta di scendere in campo con le mascherine era per dare un segnale a tutti, per dire che abbiamo altre priorità e cioè la vita. Se si sospenderanno i campionati forse sarà giusto. Credo che chi ami la vita sia d’accordo a fermare i campionati, mentre chi ama i soldi forse sarà contrariato.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: