In caso di esonero di Zidane, l’ex Spurs è il nome in pole

La sconfitta di ieri per 2-1 al Benito Villamarin contro il Betis Siviglia ha lasciato doppiamente il segno in casa Real Madrid, che ha anche perso il primato in Liga in favore del Barcellona. Sul banco dei responsabili è finita non solo la squadra ma soprattutto il tecnico Zinedine Zidane, a cui era stata chiesta una scossa che ad ora non è arrivata del tutto.

A ciò si aggiunga che tale battuta d’arresto non è andata giù ai vertici dei Blancos che, attraverso un emissario e in toni (al momento) non ufficiali, ha avviato i primi contatti indiretti con l’entourage dell’ex manager del Tottenham, Mauricio Pochettino, per verificare la sua disponibilità a sedersi sulla panchina dei Blancos in caso di ribaltone.

Ovviamente il futuro di Zidane dipenderà molto dalla qualificazione ai quarti di finale di Champions League contro il Manchester City. Se il Real Madrid dovesse essere eliminato, allora il patron Florentino Perez potrebbe interpellare il Cda dei Blancos per avviare le procedure per il cambio anticipato in panchina, col licenziamento di Zidane e l’arrivo di Pochettino. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: