Lo ha deciso il governo inglese col comitato medico-scientifico

La Premier League (per ora) va avanti senza misure restrittive legate al Coronavirus (nonostante nella giornata di ieri sia uscita la notizia che 3 giocatori del Leicester abbiano manifestato dei sintomi riconducibili al COVID-19). Lo ha deciso il governo britannico presieduto da Boris Johnson in accordo col comitato medico-scientifico. Tuttavia, in caso di peggioramento, non si esclude la possibilità di intervento immediato. Vi riportiamo qui di seguito le dichiarazioni dello stesso Johnson dopo il summit :

Stiamo valutando la possibilità di vietare i principali eventi, anche sportivi. Alla luce dell’evidenza scientifica, possiamo dire che finora avrebbe avuto un impatto limitato nella trasmissione del virus. Ma la situazione potrebbe cambiare presto”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: