Le parole del tecnico dopo la gara con l’Ascoli

La Salernitana ricade in uno dei suoi vecchi fantasmi del passato ovvero concedere troppo in fase difensiva e soprattutto dal punto di vista dei gol al passivo. Ne è una diretta conferma la sconfitta che i granata hanno subito per 3-2 sul campo di un ottimo Ascoli. Ecco alcuni passaggi delle parole post gara del tecnico Giampiero Ventura (report completo su TMW):

“Non vogliamo togliere nessun merito all’Ascoli, ma ci sono quasi esclusivamente demeriti nostri. Era una partita assolutamente alla portata della Salernitana, purtroppo abbiamo regalato tre gol e diventa difficile parlare della gara. Sul 2-0 eravamo in otto sulla linea di porta e la palla è passata, la terza rete è incommentabile. In caso di 3-3 avremmo avuto un punto in più, è vero, ma nulla avrebbe cancellato determinate cose che anche oggi sono accadute. Poi vedo la reazione negli ultimi 20-25 minuti e mi arrabbio ancora di più. Formazione? Migliorini non è in grado di fare due partite in tre giorni, è stata una scelta obbligata e non ci vuole molto per capirlo. Quanto alle analisi e alle riflessioni, ho già detto che ha senso andare ai playoff se meriteremo di potercelo giocare. Se siamo quelli del primo tempo non meritiamo nemmeno di qualificarci agli spareggi, ci sono delle riflessioni che servono per il futuro immediato e per quello che verrà. Nulla viene per caso, dobbiamo capire quale sia il passaggio successivo per far sì che un calciatore non prenda 3 dopo una prestazione da 7. Non stiamo parlando di una squadra che tutti gli anni si giocava la finale, ma di un gruppo che è partito da una situazione complicata e che vuole trovare una realtà diversa” […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: