Il n° 9 rossoblu parla a MARCA Sport Weekend

L’attaccante del Cagliari, Giovanni Simeone, si racconta al collega Alberto Rubio all’interno di MARCA Sport Weekend. Ecco alcuni passaggi delle sue dichiarazioni:

“Se il Cagliari può tornare in Europa dopo 26 anni? C’è la squadra. Quando sono arrivato, mi hanno parlato molto bene di Cagliari e l’ho vista con i miei occhi. Possiamo continuare a crescere, è tutto alla nostra portata. Ci sono buoni giocatori, una buona squadra, persone che lavorano molto bene… e un ottimo allenatore. Dobbiamo trovare il modo di trasferire i primi sei mesi del 2019-20 a un anno intero. È la cosa più difficile da ottenere, soprattutto in un campionato come quello italiano, con squadre così forti. Cosa ci ha portato l’arrivo di Godín? Conoscevo già Diego e gli voglio molto bene. È il primo compagno di squadra che ho incontrato che si è sentito parte della squadra fin dal primo momento. È molto difficile. È stato un grande capitano fin dal primo giorno. Vuole sempre aiutare gli altri. È sempre alla ricerca di modi per migliorare. Vuole mettere in moto la squadra, crescere, portare la sua esperienza. Ci aiuterà molto perché ci sono molti giovani che lo ascoltano ogni volta che parla. Se mi vedo in Liga Santander in futuro? Speriamo. A Cagliari sto bene, ma a un certo punto della mia carriera ho voglia di cambiare per continuare a crescere. Mi piace molto la Spagna o l’Inghilterra. Giocare in altri paesi ti rende un giocatore migliore. Se si tratta della Spagna, sei il benvenuto”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: