La dirigente UEFA parla a ‘Stile Juventus’

La dirigente dell’UEFA, Evelina Christillin, grande tifosa della Juventus, ha parlato a Radio Bianconera nel programma ‘Stile Juventus’ per parlare anche della situazione dei bianconeri guidati da Andrea Pirlo. Ecco le sue parole:

“La nuova Juventus di Pirlo? Ci siamo detti in passato che era un cantiere in allestimento e in assestamento. Ci sono state delle partite che non ci hanno convinto, ad esempio Crotone e Verona, ma mi sembra che un po’ alla volta ci si stia ritrovando. La partita contro la Lazio ha visto un errore fatale nel finale, ma io ho visto una buona Juventus. In Champions aspettiamo le prossime gare, sulla sfida contro il Barcellona non sono così drastica, non si possono pretendere i miracoli. Faccio i miei migliori auguri a Chiellini e poi c’è questo punto interrogativo Dybala, un giocatore di una classe infinita che sembra aver perso un po’ la bussola. È un ragazzo molto emotivo e non è giusto dargli la croce addosso. Invece molto positivo l’acquisto di Morata, mentre sul marziano CR7 non diciamo nulla. Rischio di dire delle grandi banalità, tutti sanno che Pirlo è stato una bandiera della Nazionale e del Milan, non solo della Juve. Chiaro che l’inesperienza c’è, bisogna vedere la velocità con cui riesce ad acquistare l’esperienza. Sicuramente non è una primadonna, ha l’umiltà giusta. Conte? Da un punto di vista caratteriale ha le sue difficoltà, ma sia da giocatore che da allenatore possiamo solo dirgli grazie. Adesso ce lo ritroviamo da avversario e non mi sembra che abbia la vita facilissima. È un campionato difficile, ci sono tante cose che si sono aggiunte alle difficoltà solite”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: