L’ex portiere campano parla a Lady Radio

L’ex portiere del Benevento, Christian Puggioni, ripercorre ai microfoni di Radio Lady quel Fiorentina-Benevento dell’11 marzo 2018, passato agli onori della cronaca come la partita del ricordo successiva alla tragica scomparsa del capitano viola, Davide Astori e nel contempo parla anche di quella che sarà la sfida tra la Viola e le Streghe due anni dopo. Ecco le sue dichiarazioni così come riportate da benevento.iamcalcio.it:

Su Fiorentina-Benevento dell’11 marzo 2018 dopo la scomparsa di Davide Astori:C’era un clima surreale, diverso da una normale partita. La Fiorentina voleva vincere per onorare Davide ed io quasi mi sentivo in colpa per le parate fatte. All’una, poi, cominciò a piovere come se l’intero cielo piangesse. Quando Hugo colpì di testa le mie gambe erano paralizzate. Avevo fatto parate simili in quel campionato ma in quella occasioni le mie gambe non si mossero. È difficile descrivere l’accaduto: certe sensazioni devi provarle per poterle capire”.

Su Fiorentina-Benevento 2 anni dopo:La gara di domenica vedrà scendere in campo a Firenze un Benevento che ha voglia di riscatto. I viola hanno cambiato allenatore e, come sempre accade, tutti daranno qualcosa in più. Ho avuto sia Pradè che Vigorito come dirigenti ed auguro il meglio a tutti e due e alle rispettive squadre”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: