L’agente ha parlato a Radio Bruno

Il futuro legato al riscatto di Patrick Cutrone alla Fiorentina è tutt’ora un tema attuale. A scrivere l’ennesimo capitolo della vicenda è il procuratore del giocatore, Giovanni Branchini. Intervistato da Radio Bruno Toscana, Branchini difende l’operato in campo del suo assistito e contrattacca sui rumors legati allo stesso Cutrone in viola. Ecco quanto evidenziato da TMW:

“Patrick ha sempre dimostrato quando è entrato in campo anche con minutaggi inutili, di essere pronto e determinato, con il piglio giusto. Per un attaccante l’assoluta mancanza di continuità rende difficile la crescita degli attaccanti della Fiorentina, che sono tutti buonissimi giocatori: sono sicuro che adesso tutti potranno crescere molto di più di quanto fatto fino ad ora, perché sono un estimatore di Prandelli. Sono certo che farà giocare chi merita e farà rendere al meglio tutti. Sono stanco di sentire i discorsi legati al contratto e al riscatto: la gente parla senza sapere. Il suo contratto è stato fatto in epoca pre-Covid ma non è detto che non ci possano essere trattative diverse con il club di appartenenza per variare la formula d’accordo. Le scelte che sono state fatte sono solo di ordine tecnico”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: