Atalanta, Gasperini: “Futuro? Vedo un’Atalanta più forte”

Atalanta, Gasperini: “Futuro? Vedo un’Atalanta più forte”. Sono le parole dell’allenatore dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, dalle colonne del quotidiano l’Eco di Bergamo. Il tecnico della Dea, nel corso dell’intervista, ha toccato diversi temi, tra cui il momento della sua squadra, la Nazionale Italiana (con le convocazioni di Pessina e Toloi) e anche il suo futuro. Ecco di seguito le parole dello stesso Gasperini (riproduzione: tuttoatalanta.com):

“Quale record mi piacerebbe migliorare? Magari… il terzo posto? Una risposta che dà senz’altro segnale di quanto l’allenatore orobico voglia ulteriormente crescere con la sua squadra. Vedo un’Atalanta più forte nel futuro, perché nella vita vinci se migliori. Coppa Italia o Champions League? Entrambi, ma il massimo è la Champions. Come vedo la nostra Nazionale? Mancini non ha l’obbligo di vincere gli Europei, ho visto partite piacevoli: mancano i test con le grandi. Cosa penso delle convocazioni di Pessina e Toloi con la Nazionale Italiana? Siamo tutti felici, premio per la nostra realtà. Il mio futuro? Qui mi sento a casa, e nel futuro vedo un’Atalanta più forte. Come si rinforza questa squadra? Di certo non con colpi last-minute. I grandi acquisti sono i Romero, Maehle presi in anticipo… i Pessina. Per il resto il club è cresciuto economicamente e in esperienza, ha bilanci apposto ed è un vantaggio rispetto a chi non li ha. Mercato? Relativamente soddisfatto, si può sempre migliorare, magari ora servono profili più adatti al nostro campionato, che già conoscono la Serie A. Serve equilibrio tra reparti, otto giocatori offensivi sono troppi. E non c’è più Gomez. Dove si colloca l’Atalanta da qui a fine stagione? Solo Inter e Juve forse hanno qualcosa in più, con le altre siamo competitivi. I rumors sui miei giocatori chiave? Ci trattano ancora come la squadretta nella quale si possa fare razzia (Gasperini si riferisce agli ultimi rumors di mercato, non ultimo quello che vede Muriel all’Inter n.d.r.). Vogliono creare disturbo senza rendersi conto che qui il club è molto forte sotto tanti punti di vista. Non sprechiamo noi energie e non ci distrarremo”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: