Sassuolo-Roma | De Zerbi: “Infastidito dalle accuse di poca regolarità”

Sassuolo-Roma | De Zerbi: “Infastidito dalle accuse di poca regolarità”. Sono le parole dell’allenatore del Sassuolo, Roberto De Zerbi, dopo il pareggio interno per 2-2 al Mapei Stadium di Reggio Emilia contro la Roma, settima forza della Serie A 2020-2021. Il tecnico neroverde, oltre a rispondere alle accuse sulle mancate convocazioni dei nazionali per questa partita per sicurezza Covid, ha anche elogiato la prova dei suoi contro i giallorossi. Ecco di seguito le parole dello stesso De Zerbi riprese da CalcioNews24:

“La mia squadra ha giocato benissimo. Mi dà fastidio essere accusati di poca regolarità. Essere accusati di falsare il campionato mi dava molto fastidio. Noi abbiamo ancora l’ambizione di arrivare settimi e abbiamo dei premi se arriviamo ottavi. Raspadori capitano? Nel mio telefonino ho la foto di lui che era esordiente con la fascia da capitano. È un’immagine per tutti: i sogni si possono realizzare. Ho chiesto un parere a Consigli e Magnanelli e anche loro erano d’accordo con me. Lui, come Scamacca, è un altro attaccante dal potenziale enorme. Scamacca? Tutti noi sappiamo le qualità di Scamacca. Per scelta abbiamo deciso di puntare sugli altri tre per non fargli perdere un anno. Nazionali non convocati? Scelta condivisa. È partita da me insieme alla società e allo staff medico. È una scelta giusta, già in passato lo abbiamo fatto. Per correttezza e coerenza era giusto escludere anche i calciatori a contatto in questi giorni con persone con Covid. Se le Asl di Milano e Torino bloccano le partite per 5 positivi, non vedo perché noi dobbiamo essere accusati per questa scelta”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: