Wolves-West Ham | Moyes: “Dovevamo gestire meglio la partita”

Wolves-West Ham | Moyes: “Dovevamo gestire meglio la partita”. Lo ha dichiarato il manager del West Ham, David Moyes, ai microfoni di Sky Sports dopo la vittoria esterna per 3-2 al Molineux contro il Wolverhampton, quattordicesima forza della Premier League 2020-2021. Il manager degli Hammers, nonostante tale successo consegni ai suoi il quarto posto in classifica, ha criticato la gestione del vantaggio, rischiando persino di subire la rimonta dei Wolves. Ecco di seguito le parole dello stesso Moyes (riproduzione: bbc.com):

“For a manager it is torture (game like that). Scoring three last week and three this, unfortunately conceding a few as well. It was really open. Both teams could have scored more. It felt like deja vu. We didn’t manage it too well. We were going to try and make it four instead of settling for 3-0 at half-time. Some of our play in the first half was scintillating. Jesse (Lingard) was fantastic. Michail Antonio played as well as he has for a long while for 30 minutes. Were not sure on the injury. We will assess it tomorrow. It looks like he’s felt his hamstring. The race for top four? We have to go and take it on. Why not? I am hearing pundits talking about West Ham having a chance of Champions League. Nobody would have envisaged or mentioned that last season. Can we keep it going? We are going to try and compete with the big teams right until the end”

“Per un manager è una tortura (partite del genere). Segnare tre la settimana scorsa e tre questa, purtroppo concedendone anche qualcuna. Era davvero aperta. Entrambe le squadre avrebbero potuto segnare di più. Sembrava un deja vu. Non l’abbiamo gestita troppo bene. Volevamo provare a farne quattro invece di accontentarci del 3-0 all’intervallo. Alcune delle nostre giocate nel primo tempo sono state scintillanti. Jesse (Lingard) è stato fantastico. Michail Antonio ha giocato bene come ha fatto per molto tempo per 30 minuti. Non siamo sicuri dell’infortunio. Lo valuteremo domani. Sembra che abbia sentito il suo bicipite femorale. La corsa ai primi quattro posti? Dobbiamo andare ad affrontarla. Perché no? Sto sentendo gli esperti parlare del fatto che il West Ham ha una possibilità per la Champions League. Nessuno avrebbe previsto o parlato di questo la scorsa stagione. Possiamo continuare così? Cercheremo di competere con le grandi squadre fino alla fine”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: