Crystal Palace-Chelsea | Hodgson: “Non abbiamo dato il massimo”

Crystal Palace-Chelsea | Hodgson: “Non abbiamo dato il massimo”. Sono le parole del manager del Crystal Palace, Roy Hodgson, ai microfoni di BBC Match Of The Day dopo la sconfitta interna per 4-1 a Selhurst Park nel derby contro il Chelsea, quarta forza della Premier League 2020-2021. Il manager delle Eagles, nel post partita, non ha usato mezzi termini per esprimere la sua delusione per quanto concerne la prestazione dei suoi, decisamente sotto tono. Ecco di seguito le parole dello stesso Hodgson (riproduzione: bbc.com):

“We know they are a good side, everybody knows that, but we can’t afford to play the way we did in the first half. Both of the first goals came about through balls lost near our own goal. Suddenly they find themselves 2-0 up after 10-11 minutes. We needed to defend well and make good decisions. But we came in at half-time 3-0 down. How many teams can come back from 3-0 down against this Chelsea team? To give some credit the players did better in the second half and showed some fight in them but the bottom line is we played against a Chelsea team that we believed we could stretch and we’re on the back end of a 4-1 defeat and needed to do some last-ditch defending to keep it down to four. That was the theme of our message to the team that it wasn’t good enough and it wasn’t what we tried to do [in the first half]. We pulled one back and could have even gone away with a smaller margin defeat but we didn’t. It’s sad that this was an opportunity for us to take a point at least from the game but all we can do is congratulate Chelsea for their good performance and well deserved victory. Remaining fixtures? It’s a matter of personal pride for myself, the coaching staff and the players. They are very tough games. We could quite easily hide behind that fact. We know that when we do our jobs properly and do the job right, we can get results against these teams. It’s what has kept us in the league for three and a half seasons. Today we didn’t do anywhere near enough. I of course take responsibility for it but I’m pretty sure the players will accept that they let themselves down. I don’t know if we are good enough to beat Chelsea yet but we certainly did not show our best.”

“Sappiamo che sono una buona squadra, lo sanno tutti, ma non possiamo permetterci di giocare come abbiamo fatto nel primo tempo. Entrambi i primi gol sono arrivati grazie a palle perse vicino alla nostra porta. Improvvisamente si trovano sul 2-0 dopo 10-11 minuti. Dovevamo difendere bene e prendere buone decisioni. Ma siamo arrivati all’intervallo sotto di 3-0. Quante squadre possono tornare da 3-0 contro questo Chelsea? Per dare un po’ di credito i giocatori hanno fatto meglio nel secondo tempo e hanno mostrato un po’ di lotta, ma il fatto è che abbiamo giocato contro una squadra come il Chelsea, che credevamo di poter affrontare, e siamo reduci da una sconfitta per 4-1 e avevamo bisogno di difendere fino all’ultimo per mantenere il risultato a 4. Questo era il tema del nostro messaggio alla squadra: non era abbastanza buono e non era quello che abbiamo cercato di fare [nel primo tempo]. Abbiamo tirato uno indietro e avremmo potuto anche andare via con un margine di sconfitta più piccolo, ma non l’abbiamo fatto. È triste che questa fosse un’opportunità per noi di prendere almeno un punto dalla partita, ma tutto quello che possiamo fare è congratularci con il Chelsea per la loro buona prestazione e la meritata vittoria. Prossimi appuntamenti? È una questione di orgoglio personale per me, lo staff tecnico e i giocatori. Sono partite molto difficili. Potremmo facilmente nasconderci dietro questo fatto. Sappiamo che quando facciamo bene il nostro lavoro e lo facciamo bene, possiamo ottenere risultati contro queste squadre. È quello che ci ha tenuto nel campionato per tre stagioni e mezzo. Oggi non abbiamo fatto abbastanza. Io naturalmente mi prendo la responsabilità, ma sono abbastanza sicuro che i giocatori accetteranno di aver deluso se stessi. Non so se siamo ancora abbastanza bravi per battere il Chelsea, ma certamente non abbiamo mostrato il nostro meglio”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: