Cagliari, Pavoletti: “Vogliamo chiudere i conti col discorso salvezza”

Cagliari, Pavoletti: “Vogliamo chiudere i conti col discorso salvezza”. Sono alcune delle parole rilasciate dall’attaccante del Cagliari, Leonardo Pavoletti, alla trasmissione “Il Cagliari In Diretta” in onda in simulcast su Radiolina e Videolina. Ecco di seguito i passaggi fondamentali dell’intervista del bomber livornese riportati dai canali ufficiali del Cagliari Calcio:

“Il momento difficile che la squadra ha vissuto? Nei momenti molto critici come quelli che abbiamo attraversato noi nelle ultime settimane puoi fare due cose: puoi scappare oppure lottare. Abbiamo scelto la seconda strada e stiamo facendo cose incredibili. Sono fiero della squadra: manca poco alla salvezza matematica, pochi hanno compiuto imprese del genere e queste cose ti uniscono. Saremo fratelli per tutta la vita, siamo stati un blocco compatto, i giocatori e la Società. La svolta? Dopo Verona, una partita che avevamo preparato bene creando tante occasioni da gol, ci siamo guardati in faccia: potevamo salvarci o retrocedere, ma l’avremmo fatto tutti insieme, come una cosa sola. Abbiamo serrato le fila, lottando su ogni palla: molte partite le abbiamo vinte così, col cuore, con gli uomini. La svolta vera è stata la partita contro l’Inter: il Torino aveva battuto l’Udinese la sera prima, abbiamo capito che rischiavamo molto e allora ci siamo concentrati sulla qualità della prestazione, non più sul fatto di dover portare punti a casa per salvarci. Il punto contro la Fiorentina? Ieri volevamo vincere, sapevamo che avremmo potuto chiudere la pratica. La settimana di Benevento e il post partita hanno consumato tante energie, fisiche e mentali; poi la Fiorentina è una squadra tosta, si è difesa con undici uomini dietro la palla. Ci siamo presi questo punto, fortunatamente gli altri risultati a fine serata ci hanno avvicinato ancora di più alla salvezza. Io e il Cagliari? Chiunque viene qui si innamora di questa Terra, impossibile parlar male della città, della squadra. La Società ha margini di miglioramento e progettuali enormi. Secondo me il Cagliari da qui in avanti diventerà una realtà sempre più bella e prestigiosa e io ne voglio far parte. A San Siro col Milan per dare battaglia? Il Milan sta benissimo, ha un suo obiettivo da perseguire. Noi abbiamo dimostrato di esserci, non è facile affrontarci in questo momento. Poi vediamo come andrà, di sicuro vogliamo chiudere i conti col discorso salvezza e vogliamo fare una grande prova”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: