Atletico Madrid-Osasuna | Arrasate: “Abbiamo lottato fino alla fine”

Atletico Madrid-Osasuna | Arrasate: “Abbiamo lottato fino alla fine”. Lo ha dichiarato l’allenatore dell’Osasuna, Jagoba Arrasate, dopo la sconfitta esterna per 2-1 al Wanda Metropolitano contro l’Atletico Madrid, capolista della Liga Santander 2020-2021. Ecco di seguito le parole dello stesso Arrasate (report completo su MARCA):

“Valoración del partido? Ha sido una pena, lo hemos visto cerca, íbamos ganando a falta de 10 minutos pero el gol del empate cambió todo. Fueron dos desajustes provocados y no es fácil defenderles. Hemos competido hasta el final, estamos orgullosos. Lo que es Osasuna de toda la vida, que nunca se rinde, escenificado en un campo donde no sé la gente qué pensaba, pero hemos demostrado lo que somos. Asedio del Atlético? En la primera media hora han podido adelantarse, tuvieron ocasiones y con balón no estuvimos bien. La idea era defender mejor porque ellos hacen mucho daño con Trippier, Correa y Llorente. Tras el minuto 30 estuvimos mejor, pero la pena fue el gol del empate. Mejor versión de Osasuna: “Teníamos que cambiar algo para ser más competitivos teniendo en cuenta el arreón de ellos. Nos hicieron muchas ocasiones. Cuando te adelantas y ellos se vuelcan, el gol del empate cambió todo. Si te juegas la Liga y empatas, es difícil frenarles”.

“Come valuta la partita? È stato un peccato, eravamo vicini, stavamo vincendo a 10 minuti dalla fine ma l’equalizzatore ha cambiato tutto. Erano due mismatch causati e non è facile difendersi da loro. Abbiamo lottato fino alla fine, siamo orgogliosi. Quello che è sempre stato l’Osasuna, che non si arrende mai, messo in scena su un campo dove non so cosa pensava la gente, ma abbiamo dimostrato quello che siamo. Assedio dell’Atlético? Nella prima mezz’ora avrebbero potuto andare in vantaggio, hanno avuto delle occasioni e non siamo stati bravi con la palla. L’idea era di difendere meglio perché fanno un sacco di danni con Trippier, Correa e Llorente. Dopo 30 minuti stavamo meglio, ma il peccato era l’equalizzatore. Una versione migliore dell’Osasuna: “Abbiamo dovuto cambiare qualcosa per essere più competitivi considerando la loro esplosione. Ci hanno dato un sacco di occasioni. Quando si va avanti e girano, il gol del pareggio ha cambiato tutto. Se stai giocando per il campionato e pareggi, è difficile fermarli”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: