Atalanta, Freuler: “Sfida all’Italia? Ho sempre sognato di giocarci contro almeno una volta”

Il centrocampista dell’Atalanta e della Svizzera, Remo Freuler, ha parlato ai microfoni de Il Corriere Dello Sport a margine dell’allenamento mattutino odierno della sua Nazionale a due giorni dalla sfida contro l’Italia, valida per la 2^ giornata del girone A di Euro 2020. Ecco di seguito le parole dello stesso Freuler riprese da derbyderbyderby.it:

“Le mie sensazioni? Sarà molto bello rivedere i miei compagni di squadra, domani manderò un messaggio a Toloi e Pessina e mercoledì ci vedremo in campo. Ho sempre sognato di giocare almeno una volta contro l’Italia, l’ho sempre detto anche negli anni precedenti che mi sarebbe piaciuto molto. Punti deboli dell’Italia? Noi dobbiamo fare la nostra partita. Dobbiamo provare a pressare l’Italia per creargli un po’ di problemi in difesa. Se siamo troppo bassi come ha giocato la Turchia diventa tutto più facile. Dobbiamo palleggiare bene, essere compatti per poter arrivare al tiro e, speriamo, al gol. Pressione? No, non sentiamo la pressione. Abbiamo preso un punto e abbiamo ancora due partite che vogliamo vincere. Eriksen? È stato difficile capire in quel momento cosa fosse successo. Quando ho visto le immagini eravamo in aeroporto, ed eravamo tutti preoccupati per le sue condizioni e per la sua famiglia. Era un momento particolare e difficile per tutti noi, i nostri pensieri erano e sono per Christian. Spero adesso stia bene. In campo non voglio pensare a queste cose perché poi diventa difficile concentrarmi sulla partita. Che cosa mi ha detto Xhaka (obiettivo di mercato della Roma n.d.r.)? Prima mi ha chiesto come sono le strade in Italia… (ride, n.d.r.)”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: