Empoli, Corsi: “Sportiello e Zappa ci piacciono. Dionisi? L’ho dato al Sassuolo per un caffè”

Il presidente dell’Empoli, Fabrizio Corsi, ha parlato ieri sera dagli studi di Sportitalia. Il numero uno del club toscano ha affrontato diversi temi: dalla vittoria del campionato Primavera fino al calciomercato estivo. Ecco di seguito le sue parole riprese da TMW:

“La vittoria del campionato Primavera? Questa vittoria ci ripaga di tanti sacrifici. Questi ragazzi li ho visti diventare uomini, li ho conosciuti che avevano dieci anni. È stata un’emozione particolare, specie contro squadre che abbiamo eliminato che sono costate 10-15 milioni. Abbiamo fatto come Davide contro Golia, come spesso ci capita nelle nostre apparizioni in Serie A. Non so cosa vorrei fare a questi ragazzi e allo staff. Dionisi? Mi fa ridere che io l’allenatore al Sassuolo l’ho dato con un caffè, mentre a Spezia sono 15 giorni che litigano con la Fiorentina (ride, ndr). Chi farà meglio tra Spalletti e Sarri?  Non lo so, posso avere in mente le scelte sbagliate perché dagli errori si impara. Se scelgo un allenatore è perché approfondisco. A volte sono stato superficiale e ho pagato pegno. Ora siamo in un momento di euforia e so benissimo che quando le cose vanno troppo bene, incombe l’errore. Su Spalletti e Sarri, dipende dalla disponibilità dei giocatori, dopo 15 giorni verranno misurate le reazioni. Non è una questione di Spalletti o Sarri, ma di chi alleneranno. Dopo 15 giorni a Napoli Sarri trovò la disponibilità di Albiol e Higuain. Quanti giocatori faranno il salto dalla Primavera alla prima squadra all’Empoli? Sto facendo le mie valutazioni e dico che in Italia siamo indietro rispetto all’estero, dove giocano i 2002 e 2003. Dobbiamo avere più coraggio. Ora ci sono due giocatori che sono prontissimi e però la formazione non la faccio io, Baldanzi e Asslani. Ho visto giocatori fare carriere importanti e sono sicuro che loro lo faranno. La partita di oggi conferma il talento degli italiani, ha vinto chi ha giocato meglio e facendo un calcio propositivo il talento si mostra di più. Sportiello e Zappa obiettivi in entrata e se terremo Bajrami e Ricci? Ci piacciono. Sportiello è esperto, ha fatto la Champions e ha un profilo interessante. I nostri giovani non li vendiamo, possono darci una mano per il nostro scudetto, la permanenza in Serie A”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: