Fiorentina, Sottil: “Firenze è casa mia. Italiano? È un allenatore schietto”

L’esterno offensivo della Fiorentina, Riccardo Sottil, ha parlato ai microfoni del TGR Rai della Toscana (intervistato dalla collega Sara Maini). Ecco le sue dichiarazioni:

“Ho fatto le esperienze che mi servivano, ora sono tornato e voglio ripagare la città. Sento Firenze come casa mia, sono venuto qui quando avevo 16 anni, ho fatto la trafila nelle giovanili, agli allievi, 2 anni in Primavera. Il confronto che abbiamo avuto con gli Ultras? Ci abbiamo parlato, mi hanno detto che mi vogliono bene e fa piacere. Se nello spogliatoio c’è la consapevolezza di dover ripartire da zero? La Fiorentina non ha passato degli anni bellissimi e quest’anno con l’anno zero si riparte ma per raggiungere i risultati bisogna essere uniti. Italiano? È un allenatore schietto, che dice quello che pensa e siamo contenti di averlo con noi”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: