Torino, Sanabria: “Il metodo Juric ci aiuterà. Quest’anno vogliamo lottare per obiettivi importanti”

L’attaccante del Torino, Toni Sanabria, ha parlato ai microfoni di Torino Channel dal ritiro estivo di Santa Cristina Valgardena. Ecco le sue dichiarazioni:

“Sessione di allenamento molto intensa? Sì, ovviamente. Le sessioni, soprattutto dopo che arriviamo dalle vacanze, sono forti perché ci dobbiamo mettere a posto per la stagione e così durante la stagione stiamo fisicamente molto meglio. Se non manca niente nei nostri allenamenti (palestra, campo…)? Sì, sì, sicuramente è quello che ci sta chiedendo mister Juric, si lavora tanto, palestra, campo, corsa, però questo alla fine ci aiuterà per poter essere pronti per tutte le partite e giocarcela contro tutte le squadre. Rapporto con Juric e come mi trovo col suo gioco? Il rapporto è buono, c’è una predisposizione, tutta la squadra è abbastanza buona e quando c’è un allenatore nuovo sei attento, vuoi imparare e credo che in questo senso siamo tutti in questa strada: vogliamo imparare, vogliamo fare meglio di quello che abbiamo fatto l’anno scorso in cui abbiamo fatto molta fatica però spero di poter fare un buon anno e di poter lottare per cose importanti con lui. Come ci troviamo con l’unità che ci chiede Juric nelle due fasi? Bene, credo che sia positivo anche per noi attaccanti, noi lavoriamo tanto con lui sulla corsa, sul pressing però poi anche questo ti aiuta perché, se recuperiamo palla, siamo alti sicuramente arriviamo più facilmente alla porta avversaria, quindi vogliamo approfittare del lavoro fatto finora. Concorrenza in attacco? Sì, credo che questa sia una cosa giusta perché è una competizione abbastanza sana, siamo tutti disponibili, poi che quello che deciderà è lui (Juric n.d.r.) però siamo tutti pronti per aiutare la squadra. Se il ritiro ci ha aiutato ad unirci e che cosa facciamo fuori dal campo? Certo, diciassette giorni sono tanti, siamo sempre stato un gruppo unito e soprattutto ora che siamo tutti in ritiro e non solo all’ora di pranzo o all’ora di cena. Negli spazi liberi, siamo in camera, giochiamo alla Play, facciamo due chiacchiere e questo ci aiuta sicuramente. A che cosa giochiamo alla Play? Solitamente facciamo 2 contro 2 a FIFA”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: