Atalanta, Lovato si presenta: “Ringrazio il club per l’opportunità. Mi piace l’etica del lavoro”  

Il neo difensore centrale dell’Atalanta, Matteo Lovato, ha rilasciato le sue prime dichiarazioni da giocatore della Dea ai canali ufficiali del club. Ecco alcuni passaggi delle sue parole riprese da bergamoesport.it:

“Mi piace l’etica del lavoro e ‘La maglia sudata sempre’, come sta scritto nel colletto della maglia: senza allenarsi duramente non arrivano i risultati. Il destino ha voluto che ci esordissi contro in serie A il 18 luglio 2020, un’emozione fortissima e anche un tassello utile per la mia scelta. L’etica del lavoro era già forte a Verona con Juric, come a Bergamo con Gasperini: giocare con e contro certi campioni, come Zapata, è un modo per crescere sul campo e anche come persona. Confronto Gasperini-Juric? Trovo la stessa filosofia, magari con principi e concetti un po’ diversi, ma l’importante è lavorare a testa bassa e apprendere il più possibile. Ringrazio la società per l’occasione che mi ha dato: a 21 anni sono ancora ai primi step, nella mia volontà c’è l’Atalanta e la voglia di cercare di arrivare ai livelli più alti. Le opportunità di dimostrare il mio valore spero non mancheranno: su tre fronti ci sono tante partite”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: