fbpx

Il tecnico parla dopo il 2-1 subito col Granada

L’Alavés ha ancora esposto il cartello work in progress. La squadra basca perde per la seconda volta di fila in altrettante gare disputate, stavolta per 2-1 contro il Granada, dimostrando ancora di avere dei limiti strutturali sul piano del gioco e dell’atteggiamento. Ecco le parole post gara del tecnico Pablo Machín (fonte: MARCA):

“Abbiamo affrontato due squadre con dinamiche diverse, dobbiamo cambiare la nostra situazione. Loro hanno segnato quel gol molto presto, noi abbiamo dovuto darci da fare, la squadra ha fatto bene e noi abbiamo segnato quel gol. Nel secondo tempo abbiamo dovuto riadattarci, ci hanno fatto soffrire, ma quando la partita è stata migliore per vincere abbiamo avuto la possibilità, se avessimo segnato avremmo potuto vincere. Immagino che siamo stati in gara. Abbiamo bisogno di tutta l’energia di tutti i nostri giocatori, abbiamo bisogno di recuperare i giocatori in modo che i cinque cambi diano più forza alla squadra e di poter ottenere vittorie che ci diano la fiducia e la sicurezza in quello che stiamo facendo. n entrambe le partite abbiamo giocato, siamo stati in partita fino alla fine. Vogliamo essere più incisivi e per questo dobbiamo essere più dominanti. Contatto Edgar-Rui Silva? Non ho avuto tempo di guardare l’azione, l’arbitro deve valutarla, c’è poco da fare. La possibilità più chiara della partita era con quella traversa appena prima della loro azione del goal e questo determina molto”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: