Angers-Montpellier | Der Zakarian: “Dovevamo chiuderla prima”

Angers-Montpellier | Der Zakarian: “Dovevamo chiuderla prima”. Sono le parole dell’allenatore del Montpellier, Michel Der Zakarian, dopo il pareggio esterno per 1-1 contro l’Angers. Il tecnico franco-armeno, in conferenza stampa, ha sottolineato come nella sua squadra, dopo questo match, ci sia la sensazione di aver fatto qualcosa di incompiuto, ovvero di non aver gestito bene l’iniziale vantaggio e di non averla chiusa nonostante le occasioni create. Ecco di seguito le parole dello stesso Der Zakarian (fonte: allezpaillade.com):

“Il y a un goût d’inachevé surtout sur la 2ème mi-temps car sur la première, on a été mauvais même s’ils n’ont pas eu d’occasions franches hormis sur une frappe où Jonas fait un bel arrêt. Même si on a été mauvais, si Andy au lieu de frapper, décale sur la droite, deux joueurs peuvent aller finir. C’est le jeu. En deuxième, on marque de suite et on a les balles de 2-0 mais derrière sur un contre, on défend mal, on fait une erreur défensive. D’abord on n’est pas à la tombée du ballon et puis le contrôle de Vito est mal exécuté. Derrière, on a d’autres situations avec Andy, Gaëtan et Flo aussi. On aurait pu le gagner mais le perdre aussi. […] Si tu veux être 5ème, il faut aller chercher des points, et les points c’est en gagnant, pas avec des matchs nuls. On va devoir en gagner 6 encore”.

“C’è un sapore di qualcosa di incompiuto soprattutto nel secondo tempo perché nel primo tempo siamo stati cattivi anche se loro non hanno avuto nessuna chiara occasione a parte un tiro dove Jonas ha fatto un grande salvataggio. Anche se fossimo cattivi, se Andy invece di tirare, si sposta a destra, due giocatori possono andare a finalizzare. Questo è il gioco. Nel secondo tempo, abbiamo segnato subito e abbiamo avuto le occasioni per fare il 2-0, ma in contropiede, abbiamo difeso male e fatto un errore difensivo. Prima di tutto, non siamo in palla e poi il controllo di Vito è mal eseguito. Dietro, abbiamo anche altre situazioni con Andy, Gaëtan e Flo. Avremmo potuto vincerla ma anche perderla. […] Se vuoi arrivare quinto, devi ottenere punti, e i punti si guadagnano vincendo, non tirando. Dovremo conquistarne altri sei”.