Arsenal-Olympiakos | Arteta: “Bene la qualificazione, ma commessi tanti errori”

Arsenal-Olympiakos | Arteta: “Bene la qualificazione, ma commessi tanti errori”. Lo ha dichiarato il manager dell’Arsenal, Mikel Arteta, ai microfoni di BT Sport dopo la sconfitta casalinga per 1-0 contro l’Olympiakos nel ritorno degli ottavi di finale di Europa League (all’andata vinsero i londinesi per 3-1). Il manager dei Gunners, nonostante la qualificazione, ha comunque criticato i suoi per i tanti errori commessi contro un avversario insidioso. Ecco di seguito le parole dello stesso Arteta (riproduzione: UEFA.com):

“We’re obviously really happy to go through. We had a tough opponent, we knew that. We knew that they weren’t going to give up. At the same time, we have to be fair with ourselves, and today we were nowhere near the levels that we have to set ourselves. We weren’t stable with the ball today. We gave so many easy balls away. It’s impossible when you give the ball away to have any structure or discipline in your shape. It’s true that we missed a lot of chances, I think we created enough chances to win the game, but still – we were nowhere near the level we should be at. We can’t use any excuses. We had fresh players in the side. We started the game really well, but then we had a lack of stability. It’s something we have to do much better. We need to keep the ball and play some passes together and not just keep giving the ball away in transitions. After we conceded, we got better and got more control but we put ourselves in a difficult position. We gave them some belief, which you cannot give to the opponent. We’ll get better. When it comes to decision-making and execution, it’s a little bit more difficult, but we have to try and find a way ”.

“Siamo ovviamente molto felici di passare. Avevamo un avversario difficile, lo sapevamo. Sapevamo che non si sarebbero arresi. Allo stesso tempo, dobbiamo essere giusti con noi stessi, e oggi non eravamo affatto vicini ai livelli che dobbiamo fissare. Non eravamo stabili con la palla oggi. Abbiamo regalato tante palle facili. È impossibile quando dai via la palla avere una struttura o una disciplina nella forma. È vero che abbiamo perso molte occasioni, penso che abbiamo creato abbastanza occasioni per vincere la partita, ma comunque – non eravamo neanche lontanamente al livello in cui dovremmo essere. Non possiamo usare scuse. Avevamo giocatori freschi in squadra. Abbiamo iniziato la partita molto bene, ma poi abbiamo avuto una mancanza di stabilità. È qualcosa che dobbiamo fare molto meglio. Dobbiamo tenere la palla e giocare alcuni passaggi insieme e non solo continuare a dare la palla nelle transizioni. Dopo aver concesso, siamo migliorati e abbiamo ottenuto più controllo, ma ci siamo messi in una posizione difficile. Abbiamo dato loro un po’ di fiducia, cosa che non si può dare all’avversario. Miglioreremo. Quando si tratta di processo decisionale e di esecuzione, è un po’ più difficile, ma dobbiamo cercare di trovare un modo”