Ascoli, Zanetti: “Noi unici ad aver creato occasioni pericolose. Ninkovic? Pagherà per il suo gesto”

Ascoli, Zanetti: “Noi unici ad aver creato occasioni pericolose. Ninkovic? Pagherà per il suo gesto”

Aiutaci a crescere!

Le parole del tecnico dopo la gara contro il Venezia

L’Ascoli non riesce a portare a casa una vittoria che fino all’87° sembrava essere in cassaforte. Invece la squadra bianconera si fa raggiungere dai lagunari e porta a casa solo l’1-1. Ecco le parole a fine gara del tecnico dell’Ascoli, Paolo Zanetti (fonte: primapaginaonline.it):

L’episodio di Ninkovic? Ha già parlato il direttore ma è evidente che quello che è successo lo hanno visto tutti. Mi devo scusare con tutti, abbiamo fatto una bella figura di m… So che non è un cattivo ragazzo, ma sono uomini e non ragazzini. E’ stato brutto che mi abbia chiesto il cambio. Prima il battibecco infantile poi la sceneggiata per uscire, significa che ha pensato solo per sè stesso e non per la squadra. Sicuramente Ninkovic pagherà. I rigori? Il tiratore è Ardemagni, poi ci sono Scamacca, Pucino, Da Cruz e Ninkovic. Non conta chi segna, conta che l’Ascoli vinca. Ma questo concetto fa fatica ad entrare nella testa di alcuni miei ragazzi. Un pareggio che dà fastidio. Io non alleno gli allievi dell’Ascoli io alleno la prima squadra che milita in serie B. Il primo tempo è stato bruttino ma abbiamo avuto qualche occasione da gol. I cambi nel secondo tempo? Non avevo alcuna intenzione di abbassare la squadra a 25 minuti dalla fine, mi riferisco all’ingresso di Chajia. Ardemagni era stanco, così come Da Cruz. La realtà è che abbiamo preso gol da calcio d’angolo. Di fatto, oggi l’unica squadra che ha provato a creare dei pericoli è stata l’Ascoli.

Aiutaci a crescere!

Fabio Loi