Aiutaci a crescere!

Le parole del tecnico bianconero dopo la gara col Chievo

L’Ascoli continua la sua caduta libera. La formazione bianconera perde 2-0 un importante scontro in zona play off fuori casa contro il Chievo Verona. Ecco la dura disamina nel post-gara del tecnico dell’Ascoli, Paolo Zanetti (fonte: primapaginaonline.it):

Approccio pessimo alla gara. E’ questo è assurdo, faccio fatica a spiegarmelo. C’era una voglia di riscatto incredibile. Nel secondo tempo siamo entrati con un piglio diverso, poi siamo rimasti in dieci uomini. L’espulsione di Petrucci? E’ sicuramente un errore, ma non voglio buttare la croce addosso a nessuno. Sto vedendo un calo di personalità. Mi dispiace per i tifosi per non aver messo in campo una squadra degna. L’episodio Da Cruz? Un giocatore è venuto alle mani, ed episodi del genere ci avrebbero dovuto dare una scossa. La voce delle mie dimissioni in settimana? Assolutamente falsa, io non mollo di un centimetro. Io vedo delle giocate importanti in allenamento che purtroppo non si ripetono in gara. Ninkovic? Per noi è imprescindibile, e sta facendo anche un lavoro differenziato per arrivare al meglio della condizione. Tra il primo e il secondo tempo mi sono arrabbiato con la squadra. Il gol incassato? Gravillon doveva scattare, è una delle sue caratteristiche, oggi non lo ha fatto.

Aiutaci a crescere!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: