Aston Villa-Man City | Guardiola: “Abbiamo giocato molto bene”

Aston Villa-Man City | Guardiola: “Abbiamo giocato molto bene”. Lo ha dichiarato il manager del Manchester City, Pep Guardiola, ai microfoni di BBC Match Of The Day dopo la vittoria esterna per 2-1 al Villa Park contro l’Aston Villa, undicesima forza della Premier League 2020-2021. Il manager dei Citizens, sebbene la sua squadra non abbia iniziato bene la partita (col gol dell’1-0 di McGinn arrivato dopo appena 20’’ del primo tempo n.d.r.), ha comunque elogiato la prestazione del suo gruppo. Ecco di seguito le parole dello stesso Guardiola (riproduzione: bbc.com):

“Not the start I dreamt of but we reacted very well, we played so good with and without the ball. Ten against 11, we reacted well, we played so good. Stones? He’s late but the intention to kick him is not there, he wouldn’t go there with intention, he’s not aggressive with the feet, he’s just late. It’s tough, playing a lot of minutes, good learning for him. Even with ten men we played good, when we had the ball we played good. Foden? He’s been decisive in the final third and he’s playing so good. Right now he’s a really important player for us. Distraction of Super League? After that game it doesn’t look like it did distract us, we were focussed, of course everyone was concerned, but the players were focussed on this game. We are so close, we need two more games, one draw, now focus on the two games. Cup final and Champions League and then Crystal Palace”.

“Non è l’inizio che sognavo, ma abbiamo reagito molto bene, abbiamo giocato così bene con e senza palla. In 10 contro 11, abbiamo reagito bene, abbiamo giocato molto bene. Stones? È in ritardo ma l’intenzione di buttarlo giù non c’è, non ci andrebbe con intenzione, non è aggressivo con i piedi, è solo in ritardo. È difficile, giocando molti minuti, è un buon insegnamento per lui. Anche in dieci uomini abbiamo giocato bene, quando abbiamo avuto la palla abbiamo giocato bene. Foden? È stato decisivo nel terzo finale e sta giocando benissimo. In questo momento è un giocatore davvero importante per noi. Distrazione della Super League? Dopo quella partita non sembra che ci abbia distratto, eravamo concentrati, ovviamente tutti erano preoccupati, ma i giocatori erano concentrati su questa partita. Siamo così vicini, abbiamo bisogno di altre due partite, un pareggio, ora siamo concentrati sulle due partite. La finale di Coppa e la Champions League e poi il Crystal Palace”.