Il retroscena è stato raccontato dal Loco’ a Radio 890

Il futuro di Luis Suarez è ancora tutto da scrivere. L’attaccante uruguaiano ha un contratto con il Barcellona fino al 2021 ma all’interno del medesimo ha una clausola di prolungamento automatico annuale fino al 2022.

Eppure a dicembre 2019, il ‘Pistolero’ ha ricevuto una proposta per tornare in Uruguay. La proposta era arrivata da un suo grande amico nonché ex compagno di nazionale, ovvero Sebastian ‘El Loco’ Abreu che, prima di diventare allenatore dei Boston Rivers, era tra i candidati della panchina del Club Nacional, squadra che ha lanciato Suarez nel calcio professionistico. 

Ai microfoni di ‘Radio 890’, Abreu racconta di come abbia cercato di convincere Suarez nel caso in cui fosse diventato il nuovo allenatore del Club Nacional (l’incarico poi andò a Gustavo Munúa n.d.r.):

“Parlai con Suarez e gli dissi che se fossi diventato l’allenatore del Nacional sarebbe potuto tornare”.