Barcellona-Getafe | Bordalás: “Abbiamo regalato il primo tempo”

Barcellona-Getafe | Bordalás: “Abbiamo regalato il primo tempo”. Lo ha affermato l’allenatore del Getafe, José Bordalás, dopo la sconfitta esterna per 5-2 al Camp Nou contro il Barcellona, terza forza della Liga Santander 2020-2021. Il tecnico degli Azulones, in conferenza stampa, ha espresso il suo disappunto per il primo tempo che – a suo dire – è stato totalmente regalato dai suoi agli avversari. Ecco di seguito le parole dello stesso Bordalás (fonte: MARCA):

“Valoración? Estoy con una sensación agridulce, creo que regalamos la primera parte, en cinco minutos tiramos por tierra las posibilidades. En un mal despeje no tuvimos decisión y el más listo de la clase, que es Messi, nos hizo el tercero. Mejora en la segunda parte? Sí, mejoramos en la segunda parte, creo que hicimos buena segunda parte hasta el 85′ que nos hicieron el cuarto y un penalti absurdo que es un varapalo excesivo para el equipo. Nos enfrentamos a un Barça en un buen momento, que acaba de ganar la Copa. Messi? Cuando a Leo Messi lo tienes en tu equipo, las dificultades son mayores, es el mejor jugador del mundo. Superliga? Tampoco tengo mucho que decir, estoy de acuerdo con muchos compañeros y personas del fútbol. Hay que ganárselo en el terreno de juego, con la Superliga se cierran las posibilidades a modestos y a equipos que a lo largo de la historia dejan escrito su nombre. Estoy en desacuerdo”

“Valutazione [della partita]? Ho una sensazione agrodolce, penso che abbiamo regalato il primo tempo, in cinque minuti abbiamo buttato via le nostre occasioni. In un cattivo spazio non abbiamo avuto alcuna decisione e il più intelligente della classe, che è Messi, ci ha fatto il terzo. È migliorato nel secondo tempo? Sì, siamo migliorati nel secondo tempo, penso che abbiamo avuto un buon secondo tempo fino all’85’ quando abbiamo preso il quarto e un rigore assurdo che è stato un contraccolpo eccessivo per la squadra. Abbiamo giocato contro un Barça in un buon momento, che ha appena vinto la Copa. Messi? Quando hai Leo Messi nella tua squadra, le difficoltà sono maggiori, è il miglior giocatore del mondo. Superliga? Anche io non ho molto da dire, sono d’accordo con molti colleghi e persone del calcio. Devi guadagnartelo sul campo, con la Superliga le possibilità sono chiuse a squadre modeste che nel corso della storia lasciano il loro nome scritto. Non sono d’accordo”.