Benevento, Glik: “In campo do sempre il massimo. Sul 3-5-2…”

Benevento, Glik: “In campo do sempre il massimo. Sul 3-5-2…”. Sono le parole del difensore (e capitano) del Benevento, Kamil Glik, ai microfoni dei canali ufficiali della Lega Serie A. il numero 25 della formazione allenata da Filippo Inzaghi, tra i temi trattati, ha parlato della sua esperienza in giallorosso ma anche del cambio modulo voluto dal suo allenatore che ha dato la svolta in questa parte della stagione. Ecco di seguito le parole dello stesso Glik (qui il video integrale):

“Sì c’è un rapper che mi definisce come un difensore, che sono ‘hardcore’, che con me dentro l’area non si passa. Tutto è nato da un ‘mio famoso fallo’ nel 2012 nel derby (contro la Juventus n.d.r.), fallo mio su Giaccherini. Sicuramente mi sento un difensore che non molla mai, che lascia tutto il cuore e tutto sé stesso in campo. Mi sento un giocatore, una persona vera, ecco questo per me è importante. Il passaggio al 3-5-2? Secondo me è stato bravo il mister con il suo staff a leggere certe situazioni. Magari in quel momento delicato ha pensato di cambiare un po’ il modulo e magari in questo momento va bene per noi. Ovviamente non sono i moduli a vincere le partite, possono aiutarci ma poi, soprattutto i giocatori che scendono in campo, loro fanno la differenza. Penso che la squadra sia diventata più equilibrata rispetto a prima, attacchiamo tutti insieme, anche fisicamente siamo tornati ad essere quelli che eravamo prima. Il fiuto per il gol? Questo mi fa un grandissimo piacere fare una piccola parte della storia del nostro Paese, dei nostri giocatori che hanno giocato qui in Italia o che giocano ancora. C’è anche Zielinski, che c’ha 6 gol fino ad oggi, vediamo come finirà”.