Benevento-Sassuolo | Inzaghi: “Accettiamo il risultato. Sulla salvezza…”

Benevento-Sassuolo | Inzaghi: “Accettiamo il risultato. Sulla salvezza…”. Sono alcune delle parole dell’allenatore del Benevento, Filippo Inzaghi, ai microfoni di Sky Sport dopo la sconfitta interna per 1-0 al Vigorito contro il Sassuolo, ottava forza della Serie A 2020-2021. Il tecnico dei campani, nel post partita, ha elogiato il secondo tempo dei suoi ragazzi e ha comunque accettato il risultato nonostante la sconfitta. Ecco di seguito le parole dello stesso Inzaghi (riproduzione: TMW):

“Quando il portiere della squadra avversaria è il migliore in campo vuol dire che la squadra ha dato tutto quello che avevo. Spiace per il gol preso perché non è da noi. Avevamo preparato la partita per stringere gli spazi a Boga, noi eravamo in quattro e non può passare senza neanche dribblare. Abbiamo preso un gol non da noi, una squadra che vuole salvarsi non deve prendere quel gol. Poi nel secondo tempo la squadra è stata eccezionale, abbiamo avuto cinque o sei tiri pericolosissimi. Consigli con noi è sempre il migliore in campo come all’andata, complimenti a lui. Accettiamo il risultato, abbiamo otto punti di vantaggio a otto giornate dalla fine. È tutto nelle nostre mani. Andiamo avanti. Difesa bassa nel primo tempo? Se lo fa l’Inter… Sapevamo che potevamo sfruttare altre caratteristiche. Nel primo tempo abbiamo avuto un tiro di Depaoli, da solo, che se prende la porta possiamo andare in vantaggio. Siamo ripartiti qualche volta con Sau con due giocatori contro uno dentro l’area e il pallone è andato sempre al giocatore del Sassuolo. Poi sapevamo che in panchina avevamo delle armi che nel secondo tempo ci avrebbero permesso di fare qualcosa in più. Oggi era una partita che un risultato positivo ci avrebbe dato grande slancio. Come dicevo prima, essere a questo punto del campionato con otto punti di vantaggio sul Cagliari, che è sicuramente una squadra forte, però ce li abbiamo, vuol dire che abbiamo fatto bene. Adesso dobbiamo ritornare presto già dalla prossima a fare punti perché la nostra classifica ha bisogno di sette, otto punti per salvarsi”