Betis-Atletico Madrid | Simeone: “LaLiga? Penso partita dopo partita”

Betis-Atletico Madrid | Simeone: “LaLiga? Penso partita dopo partita”. Sono le parole dell’allenatore dell’Atletico Madrid, Diego Pablo Simeone, dopo il pareggio esterno per 1-1 al Benito Villamarín contro il Betis, sesta forza della Liga Santander 2020-2021. Il tecnico dei Colchoneros, in conferenza stampa, oltre a non pronunciarsi sulla lotta per LaLiga, ha elogiato il lavoro fatto dalla sua squadra in questa fase così importante del campionato. Ecco di seguito le parole dello stesso Simeone (report completo su MARCA):

“El primer tiempo fue muy bueno, en los primeros minutos tuvimos pronto el marcador en ventaja, tuvimos acciones peligrosas con Correa, la que le paró el portero a Saúl y luego vino el gol de ellos. Creo que podíamos haber lastimado más en el segundo tiempo. Al final, un partido de final de temporada, ellos pudieron resolver y nosotros tuvimos también para ganar el partido. Contentísimo con el trabajo de mis jugadores, están haciendo un trabajo enorme, me da mucha bronca que Ángel no pueda meter un gol porque siempre está generando jugadas de peligro. Está en una etapa donde no la puede meter, si sigue así, llegará el gol. La vida es trabajo y trabajo y un día paga. Ojalá un día tenga la que merece, el gol. ¿Le da para ser campeón? No miento y no me gusta la mentira. Voy partido a partido y no voy a cambiar. Me encanta este momento. Betis? Pudimos haber hecho daño en el primer tiempo, tener una ventaja mayor antes del empate de ellos. Luego sufrimos porque atacan con mucha gente que juegan muy bien. Clásico equipo del míster, al que le gusta este fútbol, con equipos que propongan. Peleamos con nuestras armas y tuvimos el empate merecido”

“Il primo tempo è stato molto buono, nei primi minuti siamo passati in vantaggio, abbiamo avuto alcune occasioni pericolose con Correa, quella che il portiere ha salvato su Saúl e poi è arrivato il loro gol. Penso che avremmo potuto creare più pericoli nel secondo tempo. Alla fine, una partita alla fine della stagione, sono stati in grado di risolverla e abbiamo anche avuto la possibilità di vincere la partita. Sono molto contento del lavoro dei miei giocatori, stanno facendo un ottimo lavoro, sono molto arrabbiato perché Angel non riesce a segnare un gol perché crea sempre giocate pericolose. È in una fase in cui non riesce a segnare, ma se continua così, il gol arriverà. La vita è lavoro e il lavoro ripaga. Speriamo che un giorno ottenga il gol che merita. Io abbastanza bravo per essere campione? Non mento e non mi piace mentire. Vado partita per partita e non ho intenzione di cambiare. Amo questo momento. Il Betis? Avremmo potuto creare dei pericoli nel primo tempo, avremmo potuto avere un vantaggio maggiore prima che loro riuscissero a pareggiare. Poi abbiamo sofferto perché attaccano con un sacco di gente che gioca molto bene. Classica squadra dell’allenatore, a cui piace questo calcio, con squadre che propongono. Abbiamo combattuto con le nostre armi e abbiamo ottenuto il pareggio che meritavamo”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: