Bordeaux-Monaco | Gasset: “Siamo stati surclassati dagli avversari”

Bordeaux-Monaco | Gasset: “Siamo stati surclassati dagli avversari”. Lo ha affermato l’allenatore del Bordeaux, Jean-Louis Gasset, dopo la netta sconfitta casalinga per 3-0 allo Stade Matmut Atlantique contro il Monaco, quarta forza della Ligue 1 2020-2021. Il tecnico dei Girondini, in conferenza stampa, ha palesemente sottolineato la supremazia degli avversari, che hanno surclassato la sua squadra durante tutto l’arco della partita. Ecco di seguito le parole dello stesso Gasset (fonte: Girondins4Ever):

“Aujourd’hui, l’adversaire nous a surclassé. Ils sont très fort et à des moments, ils m’ont rappeler le PSG d’il y a quelques années […] On perd Koscielny au bout de 20’, Lacoux sur un carton rouge sévère et un poteau. On dirait que les vents nous soufflent dans la figure […] Les joueurs ont dit qu’ils donneraient tout, j’ai eu ce sentiment. Mais quand l’adversaire est plus fort, c’est difficile de gagner […] Dimanche prochain, on va le gagner. Il continuer ce qu’on a fait aujourd’hui […] La semaine prochaine, on va être dans les mêmes dispositions que quand on est allé à Dijon. On va partir un peu plus tôt. J’ai l’impression qu’il y a des ondes négatives ici […] Les ondes négatives ? Ça a été une semaine sombre. Tous les jours, il y a eu des choses. Mais ça fait partie de mon métier de positiver et de motiver les joueurs […] Sur ce que j’ai vu aujourd’hui, on est prêt pour jouer ce maintien […] Hatem Ben Arfa n’a pas été dans la bonne mi-temps car on a beaucoup subi en 1ère. Mais le choix d’un joueur a l’autre, c’est le plus compliqué, dans le mental du joueur. C’est toujours pile ou face”.

“Oggi i nostri avversari ci hanno surclassato. Sono molto forti e a volte mi hanno ricordato il PSG di qualche anno fa […] Abbiamo perso Koscielny dopo 20 minuti, Lacoux per un grave cartellino rosso e un palo. I giocatori hanno detto che avrebbero dato il massimo, ho avuto questa sensazione. Ma quando l’avversario è più forte, è difficile vincere […] Domenica prossima la vinceremo. Dobbiamo continuare quello che abbiamo fatto oggi […] La prossima settimana, saremo nello stesso stato d’animo di quando siamo andati a Digione. Partiremo un po’ prima. Ho l’impressione che ci siano onde negative qui […] Onde negative? È stata una settimana buia. Ogni giorno ci sono state cose. Ma fa parte del mio lavoro essere positivo e motivare i giocatori […] Da quello che ho visto oggi, siamo pronti a giocare per il titolo […] Hatem Ben Arfa non era nella metà campo giusta perché abbiamo sofferto molto nel primo tempo. Ma la scelta da un giocatore all’altro è la più complicata. È sempre un’incognita”.