Bordeaux-OM | Gasset: “Non sfruttata la superiorità numerica”

Bordeaux-OM | Gasset: “Non sfruttata la superiorità numerica”. Così l’allenatore del Bordeaux, Jean-Louis Gasset, commenta il pareggio interno per 0-0 al Matmut Atlantique contro l’OM. Il tecnico dei Girondini, nell’analizzare la partita, ha evidenziato come i suoi non siano stati in grado negli ultimi 25 minuti di sfruttare la doppia superiorità numerica (per le espulsioni di Balerdi e Benedetto n.d.r.), senza riuscire a segnare. Di seguito le parole dello stesso Gasset (fonte: l’Equipe):

“On a fait une première mi-temps pendant laquelle on était bien dans l’état d’esprit et dans le match. Mais, lors des vingt à vingt-cinq dernières minutes, alors qu’on avait la (double) supériorité numérique, on n’a pas su jouer rapidement, on n’a pas su passer par les côtés. On a manqué deux trois situations, dont un poteau (Hwang). On avait l’impression qu’on ne pourrait pas marquer de but. Quand vous jouez contre un bloc de huit joueurs plus le gardien, il faut être rapide dans la transmission et passer par les côtés. Ce n’est pas le fort de notre équipe, car il n’y a pas eu beaucoup de centres, sauf celui d’Oudin pour Hwang. Le reste du temps, on n’a pas su dédoubler. On est dans le dur mais on a pris un point. On avance doucement”.

“Abbiamo avuto un primo tempo caratterizzato dal giusto atteggiamento e da una grande voglia di giocare. Ma negli ultimi venti o venticinque minuti, quando avevamo il (doppio) vantaggio numerico, non siamo riusciti a giocare velocemente, non siamo riusciti a passare dalle parti. Abbiamo mancato due o tre situazioni, compreso un palo (con Hwang). Ci sentivamo come se non potessimo segnare un gol. Quando giochi contro una difesa di otto giocatori più il portiere, devi essere veloce nella trasmissione e passare attraverso le fasce. Non è il punto forte della nostra squadra, perché non ci sono stati molti cross tranne quello di Oudin per Hwang. Il resto del tempo non abbiamo potuto raddoppiare. Siamo nella posizione più difficile ma abbiamo ottenuto un punto. Stiamo andando avanti lentamente”.