Brighton-Aston Villa | Potter: “Siamo delusi per non aver vinto”

Brighton-Aston Villa | Potter: “Siamo delusi per non aver vinto”. È quanto dichiarato dal manager del Brighton, Graham Potter, ai microfoni di BBC Match Of The Day dopo il pareggio interno per 0-0 all’Amex Stadium contro l’Aston Villa. Il manager dei Seagulls, in particolare, ha elogiato la prestazione della sua squadra, che ha creato molto ma senza segnare. Ecco di seguito le parole dello stesso Potter (riproduzione: bbc.com):

“Frustrating but pleasing because the performance was very good and we did everything but score. We had shots, had attacks and reduced Villa’s attacking players. We are disappointed with just the one point. Their goalkeeper made some really good saves and has been an important player for them, that is football but the overall performance we had enough shots, attacks and go’s at them to score, just not that last little luck you need. They have been really good, the team have been taking steps forward and results help that. Our performances over the course of the season have not been that inconsistent but we have results to go with that recently. That is good for us. The guys felt they were the better team in the game and the one team that was going to win it”

“Frustrante ma piacevole perché la prestazione è stata molto buona e abbiamo fatto tutto tranne che segnare. Abbiamo avuto tiri, attacchi e ridotto i giocatori d’attacco del Villa. Siamo delusi per aver conquistato solo un punto. Il loro portiere ha fatto alcuni salvataggi davvero buoni ed è stato un giocatore importante per loro, che è il calcio, ma la prestazione in generale è stata fatta con abbastanza tiri, attacchi e andando a segnare, solo che non c’è stata quell’ultima piccola fortuna di cui si ha bisogno. Sono stati davvero bravi, la squadra ha fatto passi avanti e i risultati aiutano. Le nostre prestazioni nel corso della stagione non sono state così incostanti, ma abbiamo risultati che vanno di recente. Questo è un bene per noi. I ragazzi sentivano di essere la squadra migliore nella partita e quella che avrebbe vinto”