Burnley-Newcastle | Bruce: “Abbiamo ottenuto un grande risultato”

Burnley-Newcastle | Bruce: “Abbiamo ottenuto un grande risultato”. Lo ha dichiarato il manager del Newcastle, Steve Bruce, ai microfoni di BBC Match Of The Day dopo la vittoria esterna per 2-1 a Turf Moor contro il Burnley, quindicesima forza della Premier League 2020-2021. Il manager dei Magpies ha manifestato tutta la sua soddisfazione per il risultato odierno ma ha anche voluto tenere alta la tensione in vista del rush finale di campionato. Ecco di seguito le parole dello stesso Bruce (riproduzione: bbc.com):

“We’ve still got a long way to go, a lot of twist and turns as that’s what the Premier League is. For me it’s always been about the accumulation of points. There’s a points tally you have to get to and we’re creeping towards it. To come and win here is a big result for us. Burnley are very good, for me Sean Dyche doesn’t get enough praise. We needed our goalkeeper to play well which he did. [On substitutes Callum Wilson and Allan Saint-Maximin] They weren’t capable of doing 90 minutes. The question was, can they make an impact? We’ve been without them for so long, you can see what they bring. We know when we have people like them in the team you can see the impact it has. Without our biggest and best players it’s been a struggle.”

“Abbiamo ancora molta strada da fare, molti ostacoli, perché la Premier League è proprio questo. Per me si è sempre trattato di accumulare punti. C’è un numero di punti che devi raggiungere e stiamo strisciando verso di esso. Venire a vincere qui è un grande risultato per noi. Il Burnley è molto bravo, per me Sean Dyche non viene lodato abbastanza. Avevamo bisogno che il nostro portiere giocasse bene, cosa che ha fatto. [Sui sostituti Callum Wilson e Allan Saint-Maximin] Non erano in grado di fare 90 minuti. La domanda era: possono avere un impatto? Siamo stati senza di loro per così tanto tempo, si può vedere cosa portano. Sappiamo che quando abbiamo persone come loro in squadra si può vedere l’impatto che ha. Senza i nostri giocatori più forti e migliori è stata una lotta”.