fbpx

Il vice allenatore andaluso parla dopo lo 0-2 con l’Osasuna

Il neopromosso Cadice esordisce nella Liga Santander 2020-21 con una sconfitta interna per 2-0 contro un convincente Osasuna. I gialloblu pagano a caro prezzo l’inesperienza e soprattutto gli errori in fase di copertura. Ecco le parole post gara rilasciate dal vice allenatore degli andalusi, Roberto Perera (fonte: diariodecadiz.es):

“Quello che è successo nella partita conferma quello che già sospettavamo potesse accadere perché questa è la Primera División. È stata una partita molto equilibrata, con due squadre che giocavano in modo simile. Abbiamo eguagliato l’Osasuna in molte fasi e abbiamo giocato bene, anche se due errori ci hanno penalizzato. Questa è la Primera Division e gli errori si pagano per questo. Qui dobbiamo ridurre al minimo tutto. Ne avevamo parlato, che l’Osasuna è una squadra con una vocazione nel rubarti la palla e nel crearti pericoli. L’azione del secondo gol deve essere evitata in qualsiasi categoria, sia in Prima che in Segunda Division. La differenza è che in Prima Divisione si commette un errore in Seconda Divisione e non costa un gol, mentre in Prima Divisione sì. È molto difficile in questa categoria evitare che ti creino occasioni perché sono avversari di primo livello ed è quello che si è visto. È un peccato perché tutti noi sapevamo come poteva essere il Carranza [lo stadio del Cadice n.d.r.], sarebbe stata una cosa folle da fare. I tifosi meritano di godersi la squadra in Primera, molti di noi hanno fatto il loro debutto in questa partita in Primera ma il calcio è così com’è e dobbiamo continuare. Abbiamo bisogno di giocatori che vengano qui a farci fare il salto di qualità, ma non dobbiamo dire posizioni o profili di giocatori. Non credo sia il posto giusto. Abbiamo bisogno che i calciatori vengano ad aiutarci”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: