fbpx

 Il presidente rossoblu parla a Il Corriere Dello Sport

Il rischio contagi nelle nazionali è al centro del dibattito calcistico dopo il caso del centrale Domagoj Vida in Turchia-Croazia. A intervenire nel dibattito è il presidente del Cagliari, Tommaso Giulini, in un’intervista rilasciata a Il Corriere Dello Sport. Ecco quanto evidenziato da TMW:

“Rog a contatto con Vida in nazionale? Faremo le verifiche necessarie ma come tutti i club siamo contrari a queste convocazioni per amichevoli o Nations League. Capisco le qualificazioni ai mondiali, tutto il resto è superfluo e rischioso per i tesserati. Gestiamo centinaia di tamponi, con i relativi costi. Poi arrivano le nazionali e i giocatori vanno in giro per il mondo. Guardate i sudamericani: i nostri girano quattro aeroporti, in questo momento è inopportuno e fuori luogo se consideriamo quanto stiamo facendo per mandare avanti la Serie A. E paghiamo noi. Ripeto: capisco i mondiali e il relativo complesso processo di qualificazione, ma non gli stage o altri appuntamenti delle nazionali”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: