Celta Vigo-Elche | Coudet: “Felice per il ritorno alla vittoria”

Celta Vigo-Elche | Coudet: “Felice per il ritorno alla vittoria”. Lo ha affermato l’allenatore del Celta Vigo, Eduardo Coudet, dopo la vittoria casalinga per 3-1 a Balaídos contro l’Elche, penultima forza della Liga Santander 2020-21. Il tecnico galiziano, nella sua analisi, ha mostrato soddisfazione per i 3 punti conquistati ma ha anche evidenziato le difficoltà palesate dai suoi per cinismo e fase difensiva. Di seguito le parole dello stesso Coudet (report completo su MARCA):

“A veces cuando no estamos tan finos o apresurados para atacar con el balón, no nos permite dominar el partido en todos los sentidos. Pero tenemos gente de buen pie dentro el campo y siempre que tengamos posibilidades vamos a generar y por momentos también vamos a sufrir. Estoy contento por volver a ganar pero también sufriremos dificultades. Por ejemplo, para el próximo partido no podremos contar con dos jugadores. Tenemos jugadores de categoría y aparecieron ahí. En el segundo tiempo cuando teníamos la posibilidad de poder salir mucho más cómodos una desgracia hizo que el Elche, que es es un equipo complicado y necesitado, se metiese en el partido. Cuando hicimos el tercer gol ya no sufrimos más y de haber estado más finos podíamos haber generado más situaciones”

“A volte quando non siamo così lucidi o veloci ad attaccare con la palla, non ci permette di dominare il gioco in ogni modo. Ma abbiamo giocatori con i piedi buoni in campo e ogni volta che abbiamo delle occasioni le creiamo e a volte le subiamo anche. Sono felice di tornare a vincere, ma avremo anche delle difficoltà. Per esempio, per la prossima partita non potremo contare su due giocatori. Abbiamo buoni giocatori e lo hanno dimostrato. Nel secondo tempo, quando abbiamo avuto la possibilità di andare in vantaggio più comodamente, una sfortuna ha fatto sì che l’Elche, che è una squadra complicata e bisognosa [di punti], rientrasse in partita. Quando abbiamo segnato il terzo gol, non abbiamo più sofferto, e se fossimo stati più precisi, avremmo potuto creare più situazioni”.