Chelsea-Brighton | Tuchel: “La squadra era stanca fisicamente e mentalmente”

Chelsea-Brighton | Tuchel: “La squadra era stanca fisicamente e mentalmente”. Sono le parole del manager del Chelsea, Thomas Tuchel, ai microfoni di BBC Sport dopo il pareggio interno per 0-0 a Stamford Bridge contro il Brighton, sedicesima forza della Premier League 2020-2021. Il manager dei Blues, in particolare, ha evidenziato come la sua squadra non solo abbia commesso troppi errori nella gestione della palla ma si sia anche dimostrata scarica e stanca fisicamente e mentalmente. Ecco di seguito le parole dello stesso Tuchel (riproduzione: bbc.com):

“We are disappointed. We wanted to have the win and know how crucial these moments are. We wanted to be in a place number three after this game. We did not make it and were lucky not to lose. We made big mistakes, looked tired, mentally tired. We did not deserve to win which is maybe for the first time since I come here. They defend very aggressive and we could not use the ball and create chances. We were sloppy when we did win the ball. We were not precise enough. We have to accept that we did not deserve. If you do crucial mistakes in your own half you get punished usually. We lacked the freshness to create something. The European Super League? I was affected so I think the players were affected. We talk of nothing else but Super League before the match. Nobody asked about the match before. It is like this. You have to accept the distraction. We tried to create an atmosphere to win the game but could not. You really think there will be no more questions for me on this? I don’t know”.

“Siamo delusi. Volevamo vincere e sappiamo quanto siano cruciali questi momenti. Volevamo essere al terzo posto dopo questa partita. Non ce l’abbiamo fatta e siamo stati fortunati a non perdere. Abbiamo fatto grandi errori, sembravamo stanchi, mentalmente provati. Non meritavamo di vincere, forse per la prima volta da quando sono qui. Loro difendono in modo molto aggressivo e noi non abbiamo saputo giocare la palla e creare occasioni. Siamo stati disattenti quando abbiamo conquistato la palla. Non siamo stati abbastanza precisi. Dobbiamo accettare che non abbiamo meritato. Se fai errori cruciali nella tua metà campo di solito vieni punito. Ci è mancata la freschezza per creare qualcosa. La Super League europea? Sono stato influenzato, quindi penso che i giocatori siano stati influenzati. Non si parla d’altro che di Super League prima della partita. Nessuno ha chiesto della partita prima. È così. Bisogna accettare la distrazione. Abbiamo cercato di creare un’atmosfera per vincere la partita ma non ci siamo riusciti. Penso davvero che non ci saranno più domande per me su questo? Non lo so”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: