Chelsea-Leicester | Rodgers: “Abbiamo dato tutto in questa partita”

Chelsea-Leicester | Rodgers: “Abbiamo dato tutto in questa partita”. Lo ha dichiarato il manager del Leicester, Brendan Rodgers, ai microfoni di BBC Sport dopo la sconfitta esterna per 2-1 a Stamford Bridge contro il Chelsea, neo terza forza della Premier League 2020-2021. Ecco di seguito le parole dello stesso Rodgers (riproduzione: bbc.com):

“Very hard fought game, I thought we weathered the storm in the first 20 minutes against a top class team with lots of talent. Disappointed with the two goals, conceded a cheap corner for the first and there was barely any contact for the second, a very hard penalty. We fought back, kept working and threw everything in the last 15 minutes. A tough schedule off the back of the weekend, we knew we would have to be tight and compact even though we rode our luck at times. They are Champions League finalists so are a decent team. We talked about it, it was an amazing victory and you have to park that success. We will have time to celebrate that in the summer but the players gave everything, there was no loss of focus or distraction, it was just a tight turnaround. We said it all along, the players have had a great season but it would have to be after 38 games. We have to get the points on Sunday then see where we are. If we don’t get in the Champions League it has still been a great season.”

“Partita molto combattuta, penso che abbiamo resistito alla tempesta nei primi 20 minuti contro una squadra di prima classe con molto talento. Sono deluso per i due gol, abbiamo concesso un angolo scadente nel primo e non c’è stato quasi nessun contatto nel secondo, un rigore molto severo. Abbiamo lottato, continuato a lavorare e dato tutto negli ultimi 15 minuti. Un calendario difficile dopo il fine settimana, sapevamo che avremmo dovuto essere stretti e compatti anche se a volte abbiamo sfidato la fortuna. Sono finalisti di Champions League, quindi sono una squadra decente. Ne abbiamo parlato, è stata una vittoria incredibile e bisogna archiviare quel successo. Avremo tempo per festeggiare in estate, ma i giocatori hanno dato tutto, non c’è stata nessuna perdita di concentrazione o distrazione, è stata solo una svolta decisa. L’abbiamo detto tutto il tempo, i giocatori hanno avuto una grande stagione, ma avrebbe dovuto essere dopo 38 partite. Dobbiamo ottenere i punti domenica e poi vedere dove siamo. Se non arriviamo in Champions League è stata comunque una grande stagione”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: