Colonia-Stoccarda | Gisdol: “Noi meglio nella ripresa”

Colonia-Stoccarda | Gisdol: “Noi meglio nella ripresa”. Così l’allenatore del Colonia, Markus Gisdol, commenta ai canali ufficiali del club la sconfitta interna per 1-0 al RheinEnergieStadion contro lo Stoccarda. Il tecnico dei Caproni, in particolare, ha evidenziato il secondo tempo della sua squadra ma anche le difficoltà di concretizzare in fase offensiva. Per il Colonia, che non vince dal 6 febbraio (2-1 contro il Borussia Mönchengladbach), si tratta dell’undicesima sconfitta stagionale. Di seguito le parole dello stesso Gisdol (qui la versione integrale):

“Wir haben es heute leider verpasst, auf Stuttgart aufzuschließen. Wir haben in der ersten Hälfte gut verteidigt, hatten aber nach Balleroberungen viele technische Fehler. Stuttgart hat uns gerade im Rücken der Außenverteidiger Räume angeboten, aber die haben wir nicht genutzt. In Hälfte zwei haben wir die in der Pause angesprochenen Dinge besser umgesetzt. Du musst aber aus den wenigen klaren Chancen was machen – doch wir haben sie liegen gelassen. Wir haben es in der ersten Hälfte nicht geschafft, den Gegner unter Druck zu setzen. Im zweiten Durchgang dann schon eher. In der zweiten Hälfte haben wir das Risiko erhöht und auch die ein oder andere Konterchance zulassen müssen. Das wollten wir nicht. Nach vorne tun wir uns nach wie vor schwer”.

 “Sfortunatamente, oggi non siamo riusciti a raggiungere lo Stoccarda. Abbiamo difeso bene nel primo tempo, ma abbiamo commesso molti errori tecnici dopo aver conquistato la palla. Lo Stoccarda ci ha concesso spazi soprattutto dietro i terzini, ma non li abbiamo sfruttati. Nel secondo tempo, abbiamo fatto un lavoro migliore per attuare le cose di cui abbiamo parlato nell’ intervallo. Ma bisogna fare qualcosa con le poche occasioni chiare – ma le abbiamo sprecate. Non siamo riusciti a mettere l’avversario sotto pressione nel primo tempo. Nel secondo tempo l’abbiamo fatto. Nel secondo tempo, abbiamo rischiato di più e abbiamo dovuto concedere una o due occasioni in contropiede. Non volevamo farlo. Abbiamo ancora difficoltà ad andare avanti”.