fbpx

Il tecnico parla dopo lo 0-2 col Chievo

La Cremonese è sempre più in difficoltà e la posizione di Pierpaolo Bisoli in panchina torna a vacillare pericolosamente vista la terza sconfitta di fila, stavolta per 2-0 contro il Chievo. Ecco le parole post gara dello stesso Bisoli riportate da Cuoregriorosso.com e riprese da pianetaserieb.it:

“La società farà le sue considerazioni e valuterà il mio operato, dovete chiedere a loro. Io ho la coscienza a posto e sono lucido. Con i tifosi, la squadra, il Cavaliere ho un bel rapporto e quello non cambierà anche se stasera non dovessi essere più il mister della Cremonese. Può darsi che la società voglia dare una sterzata, fa parte di questo mondo. Rigore? Dire dubbio è poco… Zaccagno prende la palla e Giaccherini gli va addosso. Questa partita è stata condizionata da questo episodio, per il resto l’abbiamo interpretata bene e ai ragazzi non posso rimproverare niente. Nel primo tempo abbiamo fatto bene, poi siamo scemati. Ben venga la pausa, abbiamo bisogno di recuperare giocatori. Siamo andati sotto per un episodio clamoroso, prima del 2-0 il Chievo non ci ha mai impensierito. Con queste tre sconfitte consecutive abbiamo buttato via quanto di buono fatto a dicembre. Gaetano l’ho sostituito perché dopo i due errori era abbattuto, ho inserito Celar facendo un cambio più offensivo. Riposeremo 3-4 giorni, i ragazzi erano davvero stremati. Speriamo di recuperare alcuni giocatori, ma a livello muscolare siamo tra quelli che in B ne hanno avuti meno, soltanto 3. Fiordaliso e Valeri avevano fastidi che sarebbero potuti peggiorare e non volevo rischiarli”

Per sostenerci clicca sulla pubblicità


Adsense


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: