fbpx

 Il DS pitagorico parla a Radio Gamma No Stop  

Il direttore sportivo del Crotone, Beppe Ursino, ha parlato a Radio Gamma No Stop della situazione della squadra pitagorica in questo inizio di Serie A 2020-21. Ecco le sue dichiarazioni così come riportate da calabriagol.it:

“È stato un inizio difficile, abbiamo affrontato le squadre più forti, il calendario era particolarmente difficile. Ma a breve incontreremo squadre alla portata, in ogni caso non abbiamo mai sfigurato. Contro il Sassuolo abbiamo fatto la gara più bella, che forse dovevamo vincere: serve più attenzione, ma meritavamo decisamente di più, ce la possiamo giocare. La scorsa annata abbiamo vinto due campionati, pre e post-pandemia. Abbiamo giocato un calcio meraviglioso e quest’anno stiamo tornando a battere quella strada. Ce la giocheremo con quattro-cinque squadre sino all’ultimo. La sosta? Recuperiamo qualcuno, speriamo in Molina, ma abbiamo qualche timore per il ritorno dei Nazionali, speriamo possa andare per il meglio. Questo è comunque un altro calcio, il campionato non è esattamente regolamentare. Le questioni relative a Lazio e Napoli? Ci sono dei regolamenti e vanno rispettati. Magallan? È un giocatore fortissimo, è bravo, noi ci puntiamo molto. Tutti dicevano che aveva fatto male, ma anche nelle precedenti gare aveva fatto bene. Rispoli e Petriccione? Sono due ragazzi bravi, ci saranno molto utili nel corso del campionato. Petriccione veniva da un problema di condizione fisica, sarà molto utile per noi nel corso del campionato. Zanellato? È un ragazzo bravo che arriva da un infortunio con l’Under 21, è rientrato tardi rispetto agli altri. Ci puntiamo moltissimo, è uno dei migliori centrocampisti che abbiamo. Messias? Farà un grosso campionato, è un ragazzo molto serio, è un nostro punto fermo. Con Simy fa una grande coppia, ben assortita”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: