Crystal Palace-WBA | Hodgson: “Vinta una partita molto difficile”

Crystal Palace-WBA | Hodgson: “Vinta una partita molto difficile”. Lo ha dichiarato il manager del Crystal Palace, Roy Hodgson, ai microfoni di Sky Sports dopo la vittoria interna per 1-0 a Selhurst Park contro il WBA, penultima forza della Premier League 2020-2021. Il manager delle Eagles, nella sua disamina della partita, ha voluto elogiare con entusiasmo la prestazione dei suoi giocatori contro una squadra che, tecnicamente, mette molti palloni in area e gioca con baricentro alto. Ecco qui di seguito le parole dello stesso Hodgson (riproduzione: bbc.com):

“I put it down as a very good, solid win against a team who ask a lot of you. They put lots of balls in around the penalty area. They get the ball forward and into the box. It’s very solid football from their side. If you don’t plug the gaps or compete as you need to, you pay the price. We didn’t because we did those things particularly well. Every game is different. West Brom are using the players they have got at their disposal very well. We knew this would be a tough test. It’s one of those games where you don’t get a lot of praise for drawing or winning. Those points for me are very valuable. There is 38 games a year and each one of them is very important. It’s watched by millions of people all over the world so I don’t think it’s acceptable for a player to not give everything. Every manager in this league would fear the words ‘complacency’ or ‘safe’. We are not safe. We will only be safe when the number of points we have in front is greater than the number of games we have left and points to gain from them. Every season is going to be decided in May. If we are in the league in May and above three teams in May then that’s what I’m looking for. We do have a margin to them so it takes the knife from the throat to some extent. We know we have nine more matches and we need nine more performances.”

“La considero una vittoria molto importante e solida contro una squadra che ti chiede molto. Mettono molti palloni in area di rigore. Portano la palla in avanti e in area di rigore. È un calcio molto valido da parte loro. Se non si tappano le falle o non si gioca come si deve, si paga il prezzo. Noi non l’abbiamo fatto perché abbiamo fatto queste cose molto bene. Ogni partita è diversa. Il West Brom sta utilizzando molto bene i giocatori che ha a disposizione. Sapevamo che sarebbe stato un test difficile. È una di quelle partite in cui non si ricevono molti elogi per aver pareggiato o vinto. Quei punti per me sono molto preziosi. Ci sono 38 partite all’anno e ognuna di esse è molto importante. È guardato da milioni di persone in tutto il mondo, quindi non credo sia accettabile per un giocatore non dare tutto. Ogni manager in questo campionato teme le parole ‘compiacenza’ o ‘sicuro’. Noi non siamo al sicuro. Saremo al sicuro solo quando il numero di punti che abbiamo davanti sarà maggiore del numero di partite che ci restano e dei punti da guadagnare da esse. Ogni stagione si decide a maggio. Se siamo in campionato a maggio e sopra tre squadre a maggio, allora è quello che sto cercando. Abbiamo un margine rispetto a loro, quindi ci toglie il coltello dalla gola in una certa misura. Sappiamo che abbiamo altre nove partite e abbiamo bisogno di altre nove prestazioni”.