Esclusiva del Daily Mail sulle decisioni dell’organo presieduto da Infantino

Importante notizia esclusiva proveniente dall’Inghilterra. In base alle informazioni rese note in anteprima dal Daily Mail pochi minuti fa, la FIFA annuncerà oggi l’approvazione di un piano di salvataggio della stagione calcistica che prevede l’estensione dei contratti dei calciatori e il ricollocamento temporale delle sessioni di calciomercato.

Non solo. La testata britannica rivela anche che l’organo presieduto da Gianni Infantino ha approvato ad unanimità anche altre linee guida. In particolare, i contratti in scadenza in questa stagione (quindi il riferimento a quelli che terminano il 30 giugno 2020) verranno prorogati a nuova data, così come per quelli che scadono nel 2021.

Nel caso in cui un giocatore si sia trasferito in un club la cui nuova stagione possa essere iniziata prima della fine di quella del vecchio club, la priorità dovrebbe essere data al club precedente.

Nelle situazioni in cui i club non possono permettersi di pagare i giocatori, la FIFA incoraggia entrambe le parti a lavorare insieme per trovare “accordi collettivi a livello di club “.

Quando gli accordi non possono essere raggiunti, la FIFA’s Dispute Resolution Chamber or Players’ Status Committee prenderà in considerazione la situazione economica del club, l’ammontare del denaro dovuto, se la decisione del club si applica all’intera squadra o a specifici dipendenti e se il club ha agito in buona fede nelle sue trattative.

In alternativa, la FIFA consentirà di sospendere i contratti durante la sospensione del calcio nel caso in cui venga mantenuta una copertura assicurativa sufficiente e si trovino redditi alternativi per i dipendenti.

Per quanto riguarda le finestre di trasferimento, tutte le richieste di nuove date dovrebbero essere approvate a condizione che rispettino il limite delle 16 settimane previsto dalle leggi esistenti. 

I giocatori che hanno avuto i loro contratti terminati a causa dell’epidemia di coronavirus saranno autorizzati a firmare per nuovi club indipendentemente dal fatto che una finestra sia aperta o meno.

La FIFA, inoltre, ha riconosciuto la crisi del coronavirus come una “forza maggiore” che permette al loro consiglio di agire.