Fiorentina, Bonaventura: “La gavetta mi ha aiutato tanto”

Fiorentina, Bonaventura: “La gavetta mi ha aiutato tanto”. Sono le parole del centrocampista della Fiorentina, Giacomo “Jack” Bonaventura, ai microfoni del canale ufficiale della Lega Serie A. Il numero 5 della Viola, in particolare, ha evidenziato come la gavetta sia stata molto importante nel suo percorso da giocatore professionista. Ecco di seguito le sue parole così come riprese da Tuttomercatoweb.com:

“Essere insieme a giocatori come Ilicic e Quagliarella nella lista di coloro che hanno segnato almeno un gol nelle ultime dieci stagioni di Serie A è un onore. Io sono un centrocampista, quindi per me è anche più difficile. Ad ogni modo cerco sempre di aiutare la squadra in zona gol. Non so se ci vorrebbero più giocatori come me, ognuno fa il suo percorso. Il mio è stato fortificato dalla gavetta. La gavetta mi ha permesso di essere pronto per sfide difficili che ho incontrato successivamente. Non riesco a pensare ad un grande giocatore che non abbia fatto fatica per arrivare a grandi livelli. Le squadre in carriera? Se dovessi scegliere una canzone per la mia esperienza all’Atalanta sceglierei “Born to Run” di Bruce Springsteen. L’inizio è stato molto faticoso ma mi ha dato grandi soddisfazioni. Della mia esperienza al Milan penso che la canzone giusta sia “Don’t stop me now” dei Queen. San Siro è uno stadio fantastico e il Milan una grandissima società. Avere lo stadio pieno ti dà una carica di energia in più. Il calcio senza tifo perde quasi tutto. “I migliori anni della nostra vita” di Renato Zero non posso che dedicarla invece alla Fiorentina”