fbpx

Il patron dei Ciociari è stato intervistato dal Corriere di Roma

Il mondo del calcio italiano si interroga sul futuro dei campionati in questo periodo particolarmente delicato a causa dell’emergenza Coronavirus. In merito a ciò, ha detto la sua il presidente del Frosinone, Maurizio Stirpe, in un’intervista al Corriere Di Roma. Ecco alcuni passaggi delle sue parole:

“Mi va bene qualsiasi soluzione, a patto che non sia pasticciata. Vogliono cancellarli e tornare all’inizio della stagione? Lo accetto. Pensano di cristallizzare e dare valore a queste classifiche? Dico sì, basta che si tratti tutti allo stesso modo. Se però mi dicono che dalla B alla A salgono due squadre anziché tre come previsto perché non si possono giocare i playoff, allora non ci sto. Tra l’altro quella dei playoff è una modalità per stabilire la terza promozione che la Federcalcio concede in deroga ogni anno alla serie B. Le squadre che vanno in A, insomma, devono essere tre. Altrimenti è la soluzione pasticciata che dicevo e io mi rivolgo all’autorità giudiziaria per tutelare i diritti del Frosinone”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: