Genoa-Udinese | Gotti: “Forse ho sottovalutato la stanchezza dei ragazzi”

Genoa-Udinese | Gotti: “Forse ho sottovalutato la stanchezza dei ragazzi”. Lo ha dichiarato l’allenatore dell’Udinese, Luca Gotti, ai microfoni di DAZN dopo il pareggio esterno per 1-1 contro il Genoa, quattordicesima forza della Serie A 2020-2021. Il tecnico bianconero, nella sua analisi della partita, ha espresso la sua amarezza per l’aver probabilmente sottovalutato la stanchezza di alcuni suoi giocatori messi in campo in questo turno contro il Grifone. Gotti, inoltre, ha anche spiegato la scelta di Pereyra come seconda punta alle spalle di Llorente prima e Nestorovski poi e anche del girone di ritorno dei friulani che, secondo l’allenatore, stanno cominciando a raccogliere quanto seminato. Ecco di seguito le parole dello stesso Gotti (riproduzione: udineseblog.it):

“I primi dieci minuti non mi erano dispiaciuti fino alla prodezza di Pandev. In un minuto e mezzo nel recupero abbiamo concesso due occasioni: probabilmente io ho sottovalutato la stanchezza di qualche giocatore mio. Nel primo tempo abbiamo corso abbastanza per rincorrere il risultato, poi abbiamo avuto le nostre occasioni. Avevo la sensazione che potevamo puntare a qualcosa di importante. Poi quel minuto e mezzo mi lascia un po’ di amarezza. Pereyra seconda punta? Pereyra ha quel tipo di intelligenza calcistica che comprende anche i momenti della partita, ha una sua sensibilità nel comprendere la partita e ci dà una mano enorme. I tanti punti nel girone di ritorno? Non è cambiato molto. L’Udinese ha avuto una débâcle nel numero di giocatori nelle prime partite. Poi tutta la parte ascendente, poi siamo andati nelle secche in cui abbiamo raccolto meno di quanto meritavamo. Adesso stiamo raccogliendo quello che meritiamo di raccogliere”