Granada-Eibar | Martínez: “Avere 42 punti a sette partite dalla fine è fantastico”

Granada-Eibar | Martínez: “Avere 42 punti a sette partite dalla fine è fantastico”. Lo ha dichiarato l’allenatore del Granada, Diego Martínez, dopo la vittoria interna per 4-1 all’Estadio Nuevo Los Cármenes contro l’Eibar, fanalino di coda della Liga Santander 2020-2021. Il tecnico andaluso, in conferenza stampa, ha espresso soddisfazione per i 3 punti e per il traguardo dei 42 punti in classifica. Ecco di seguito le parole dello stesso Martínez (fonte: granadaenjuego.com):

“Sumar 42 puntos a falta de siete partidos es espectacular. El equipo siempre quiere ganar independientemente del resultado. Ha habido muchas adversidades y obstáculos que salvar esta temporada. Ya hablamos en la previa que la eficacia iba a ser clave en el intercambio de golpes. El equipo ha conseguido acertar y hacer cuatro goles. Para mí es un honor batir esa marca. Pienso que es mérito de todo el cuerpo técnico. Nosotros no habíamos logrado ganar nunca al Eibar en Primera División, eso habla claro de que no es un rival fácil. Para ganar hay que estar acertados arriba y saber sufrir atrás. Nosotros vamos a intentar sumar todos los puntos que podamos. Tenemos partidos aún muy difíciles por delante, como por ejemplo este domingo ante el Sevilla, uno de los equipos más en forma de la competición. No pensamos en la séptima plaza. Nos hemos ganado el derecho de seguir compitiendo y creciendo como equipo”

“Avere 42 punti a sette partite dalla fine è fantastico. La squadra vuole sempre vincere indipendentemente dal risultato. Ci sono state molte avversità e ostacoli da superare in questa stagione. Abbiamo già parlato nell’anteprima che l’efficienza sarebbe stata la chiave nello scambio di colpi. La squadra è riuscita a centrare la porta e a segnare quattro gol. È un onore per me battere questo record. Penso che sia un merito di tutto lo staff tecnico. Non eravamo mai riusciti a battere l’Eibar in Primera División, quindi è chiaro che non sono avversari facili. Per vincere, è necessario essere clinici davanti e saper essere duri dietro. Cercheremo di raccogliere più punti possibile. Abbiamo ancora alcune partite molto difficili davanti a noi, per esempio questa domenica contro il Siviglia, una delle squadre più in forma della competizione. Non pensiamo al settimo posto. Ci siamo guadagnati il diritto di continuare a competere e crescere come squadra”.