fbpx

 Il tecnico parla dopo l’1-0 col Getafe

Il Granada, dopo il successo in Europa League fuori casa contro il PSV Eindhoven, continua nel suo momento positivo anche in campionato, vincendo per 1-0 sul campo del Getafe (decisivo il rigore trasformato da Montoro al 47’ del primo tempo). Con questo risultato, gli andalusi salgono al terzo posto a quota 13 punti in classifica. Ecco i passaggi più importanti delle parole post gara del tecnico Diego Martínez (riproduzione completa su MARCA):

“Congratulazioni a tutti i giocatori. Sono molto orgoglioso della squadra, qui abbiamo sempre vinto tutto senza concedere un solo gol. L’anno scorso hanno vinto solo Barcellona, Real Madrid, Villarreal o Atletico de Madrid. Questo campo è molto difficile. Ci siamo adattati, siamo venuti da un grande sforzo, abbiamo dimostrato ancora una volta che se la partita si fa brutta dobbiamo competere come possiamo. Lettura della partita? È una squadra che ti costringe ad adattarti. Do molto credito al fatto che è stata la settimana più impegnativa e abbiamo lottato. Sono partite diverse, circostanze molto diverse e questa capacità di adattamento ha molti meriti. Venivamo da un periodo di stanchezza, era il momento di soffrire. Sono molto stretti e qualsiasi rimbalzo può essere un problema. Mi sento molto orgoglioso, la settimana è una settimana di Menzione d’Onore. Non per i risultati, ma per come abbiamo giocato. Alla fine tutto è positivo in un momento che richiede il massimo. È venuto fuori tutto [dalla squadra]? Questo è il punto, noi amiamo competere, è capace di indossare abiti diversi. A noi piace di più il vestito di Eindhoven, ma quello non ci stava oggi. Abbiamo notato la stanchezza nel secondo tempo. L’abbiamo sostituita con ordine, atteggiamento, impegno e resistenza. Non voglio mantenere questo, voglio mantenere che siamo in grado di competere e trovare soluzioni. Bordalás? Ci siamo stretti la mano prima della partita, non c’è niente almeno dalla mia parte. Il rigore? C’è un arbitro e c’è un VAR che decide”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: