Granada-Real Sociedad | Alguacil: “Un pari sarebbe stato più giusto”

Granada-Real Sociedad | Alguacil: “Un pari sarebbe stato più giusto”. Lo ha affermato l’allenatore della Real Sociedad, Imanol Alguacil, dopo la sconfitta esterna per 1-0 all’Estadio Nuevo Los Cármenes contro il Granada, ottava forza della Liga Santander 2020-2021. Il tecnico basco, in conferenza stampa, ha spiegato come – a suo dire – il risultato più giusto sarebbe stato un pareggio e ha fatto anche il punto sulle condizioni di David Silva, uscito per infortunio. Ecco di seguito le parole dello stesso Alguacil (report completo su MARCA):

“Ellos han hecho el partido que les interesaba y nosotros no hemos sabido jugarlo. Es una pena, además, como ha llegado el gol. Sabíamos que un detalle podía marcar, para mí lo más justo hubiera sido un empate. Creo que el resultado final es más mérito de ellos que demérito nuestro, toca felicitar al Granada. Es muy complicado jugar si cada minuto se para el juego. Cuando no hay ritmo, eres incapaz de superar presión. Hemos generado algo, pero no hemos acertado. Con tanta parada, hay tiempo a que ellos se reorganicen. Insisto en que han hecho un gran trabajo, que ha sido más mérito de ellos que demérito nuestro. David Silva? Imagínate como está, si ha pedido el cambio, sabiendo lo importante que era el partido. En cuando le han dado el rodillazo, ha pedido el cambio, no se podía mover. Habrá que hacerle pruebas, esperemos que no sea nada importante y pueda estar para el siguiente partido. Me da miedo por como ha sido la entrada, por como la ha recibido, por como ha pedido el cambio y por como estaba ahora en el vestuario”.

“Hanno giocato la partita che volevano giocare e noi non sapevamo come farlo. È un peccato, inoltre, come è arrivato il gol. Sapevamo che un dettaglio poteva essere un gol, per me la cosa più giusta sarebbe stato un pareggio. Penso che il risultato finale sia più merito loro che nostro, dobbiamo congratularci con il Granada. È molto difficile giocare se il gioco si ferma ogni minuto. Quando non c’è ritmo, sei incapace di superare la pressione. Abbiamo creato qualcosa, ma non l’abbiamo fatto bene. Con così tante interruzioni, c’è tempo per riorganizzarsi. Insisto sul fatto che hanno fatto un ottimo lavoro, che è stato più merito loro che nostro. David Silva? Immaginate come sta, se ha chiesto una sostituzione, sapendo quanto fosse importante la partita. Quando è stato colpito con una ginocchiata, ha chiesto la sostituzione, non poteva muoversi. Dovremo fare degli esami, speriamo che non sia niente di grave e che possa essere pronto per la prossima partita. Mi spaventa il modo in cui è stato colpito, il modo in cui l’ha ricevuto, il modo in cui ha chiesto una sostituzione e il modo in cui era nello spogliatoio”.